Benvenuto su animajazz.eu. AnimaJazz è un “contenitore di programmi radiofonici” specifici di musica Jazz & Blues, ideati e curati da Bruno Pollacci.: “ANIMAJAZZ”: dedicato al Jazz strumentale e vocale italiano ed internazionale; “BLUES FIRES”: dedicato al Blues italiano ed internazionale; “DUBIDUBIDU': FESTIVAL RADIOFONICO DELLE VOCI JAZZ ITALIANE”. All'interno dei programmi trovano spazio tutte le poliedriche “anime“ del Jazz e del Blues, da quella tradizionale a quelle contemporane, d'avanguardia e di ricerca, non trascurando le cosiddette “contaminazioni“, siano esse provenienti dal “Rock“, dall'“Etnica“, dal “Pop” o dalla “Classica“. Pur proponendo la musica degli artisti nazionali ed internazionali più prestigiosi, acclamati e storicizzati, gli intenti dei programmi sono inoltre quelli di porsi come punto di riferimento per la promozione dei nuovi talenti emergenti, indipendentemente dalla loro età, fornendo loro opportunità per la proposta radiofonica e web della loro musica e favorendo supporto logistico per la proposta “live“. Il sito di AnimaJazz, si affianca alle trasmissioni come ulteriore “cassa di risonanza“, per avvalersi della potenzialità informativa della rete ai fini culturali di diffusione e valorizzazione della MUSICA JAZZ QUALE ALTA FORMA D'ARTE E DI COMUNICAZIONE. Animajazz è ascoltabile anche via WEB collegandosi negli orari di programmazione a questo sito ed a www.puntoradio.fm.

La puntata n° 620 di “ANIMAJAZZ”, in onda DOMENICA 24 alle 20,30 su PUNTORADIO, anche in streaming su www.puntoradio.fm ed in immediato podcast su http://animajazz.eu si aprirà con il bravo pianista ANDREA REA (nella foto in alto a sinistra), che in trio con i validi Daniele Sorrentino, b e Stefano Costanzo, d, ci proporrà una sua elegante composizione originale intitolata “White Room” tratta dal nuovo CD “Arioso” pubblicato dall'”Abeat For Jazz”. Proseguiremo con il particolare e simpatico gruppo dei CAMILLOCROMO (nella foto in alto a destra) che dal CD “Rocambolesca” ci farà ascoltare una gradevolissima “Lor Signori e Lor Dame”, una loro composizione originale. Continueremo con l'interessante gruppo capeggiato dal batterista e compositore LORENZO CAPELLO (nella 2a foto a sinistra) che in Quintet (Lorenzo Capello,d, Tony Cattano, tbn, Antonio Gallucci, sax, Lorenzo Paesani, p e Michele Anelli, b) ci presenterà “Telegrammi” una sua stimolante composizione originale tratta dal CD “Dagli Appendini alle Ante” pubblicato dalla “Orange Home Records”. Proseguiremo con la brava cantante NICKY SCHRIRE (nella 2a foto a destra) che ci proporrà una particolare “Your Love”, tratta dal CD “To the Spring”. Potremo quindi ascoltarci il KILIM Trio formato da Massimo Ferra, g, Massimo Tore, b e Roberto Pellegrini, d, (nella 3a foto a sinistra) che ci farà ascoltare un'interessante composizione originale di Massimo Ferra intitolata “Mandas” e tratta dal bel CD ”Kilim”, pubblicato da “Tajrà Edizioni”. Eccoci quindi al valido ANDREA BIONDI Urban Quintet (Andrea Biondi, vib, nella 3a foto a destra, Enrico Bracco, g, Daniele Tittarelli, as, Jacopo Ferrazza, b, Valerio Vantaggio, d) che ci farà ascoltare una particolare composizione originale di Andrea Biondi intitolata “Joe”, tratta dal bel CD “Pacman's Nemesis” pubblicato da “Zone di Musica”. Chiuderemo la serata con la brava cantante brasiliana NILZA COSTA che con un valido e ricco ensemble di musicisti (Roberto Rossi, d, Itaiata De Sà, pc, Peppe Siracusa, g, Giancarlo Bianchetti, g, Carlo Atti, as, Massimo Donno, g, Claudio Cadei, vi, Davide Garattoni, b Manuel Dimba Monteiro, d, Gianluca Sia, ss, Francesca Biancoli, Silvia Donati e Carlotta Monti, v ed il prematuramente scomparso Christian Vistoli, pc) ci offrirà una intensa “Blues De Yansa, tratta dal CD “Revolution, Rivoluzione, Revoluçao”, pubblicato da “Fono Fabrique” (nella 4a foto sinistra). Ricordiamo che "ANIMAJAZZ" si può ascoltare DOMENICA in streaming su www.puntoradio.fm ed in immediato podcast su http://animajazz.eu . Buon ascolto. "ANIMAJAZZ"in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa, http://accademiadartedipisa.jimdo.com .
22
ago
animajazz::animajazz
60 letture - Share

XXVII concorso internazionale di composizione e arrangiamento per orchestra jazz – Paolo Fresu Il 22 e 23 agosto al Teatro dei Differenti XXVII concorso di arrangiamento e composizione per orchestra jazz dedicato alle composizioni di Paolo Fresu. La BargaJazz Orchestra, diretta da Mario Raja, eseguirà i brani selezionati per il concorso per le due sezioni. Per la sezione B (composizioni originali) sono stati scelti: “Horizontal Balance” di Alex Cassanyes Sabater, “Altrove” di Massimiliano Tonelli, “Maybe Tomorrow” di Alessandro Inglese, “Good Feeling” di Giampaolo Casati, “Continuum” di Ettore Martin e “Loneliness” di Federica Gennai. Per la sezione A (arrangiamenti di brani di Paolo Fresu) sono stati selezionati: “Metamorfosi” di Luca Poletti, “Tango della buona aria” di Salvatore Cirillo, “Satie” di Michele Corcella, “Trunca e Peltunca” di Paolo Carrus, “All Items” di Federico Benedetti, “Nigthfly on Blue Note” di Matteo Cenerini. Solista aggiunto dell'orchestra il giorno 23 sarà lo stesso Fresu, uno dei più importanti jazzisti italiani apprezzato e riconosciuto a livello internazionale. Presenterà le due serate del concorso la cantante Michela Lombardi. La BargaJazz Orchestra 2014 è composta da: Andrea Tofanelli, Andrea Guzzoletti, Stefano Benedetti, Alessio Bianchi (trombe), Nicolao Valiensi, Silvio Bernardi, Marcello Angeli, Davide Guidi (tromboni), Dimitri Grechi Espinoza, Renzo Telloli, Alessandro Rizzardi, Nico Gori, Rossano Emili (saxes), Angelo Lazzeri (chitarra), Luca Gusella (vibrafono), Stefano Onorati (pianoforte), Milko Ambrogini (contrabbasso), Alessandro Fabbri (batteria) Il BargaJazz Festival continua fino al 30 Agosto con concerti e seminari. Le giornate del 25 e 26 agosto , sempre all'interno del progetto transfrontaliero “Sonata di Mare” saranno invece dedicate al tema del rapporto tra musica popolare e jazz con lo stage per giovani artisti tenuto da Nicolao Valiensi con la partecipazione di Bruno Tommaso e Francesco Martinelli. Il 27 agosto Strayorns, il progetto del batterista Alessandro Fabbri omaggio a Billy Strayhorn con Maurizio Giammarco ai saxes, Ares Tavolazzi al contrabbasso, Roberto Rossi al trombone, Fabrizio Gaudino alla tromba, Alberto Serpente al corno e Dario Duso alla tuba. Giovedì 28 agosto CRIG (Collettivo di Ricerca e Improvvisazione Garfagnino) un progetto tra musica popolare e jazz con Nicolao Valiensi (trombone/eufonio), Piero Gaddi (pianoforte), Fabrizio Desideri (clarinetto), Renzo Telloli (sax alto), Alessandro Rizzardi (sax tenore), Marco Micheli (contrabbasso), Daniele Paoletti (batteria). Venerdì 29 Barga incontra il jazz nordico del pianista svedese Lars Jansson e del saxofonista danese Jan Harberck, che saranno accompagnati da Nino Pellegrini al contrabbaso e Vladimiro Carboni alla batteria. Serata conclusiva sabato 30 dedicata all'organo Hammond con John Paul Gard trio con Matteo Sodini alla batteria e Luca Giovacchini alla chitarra ed Alberto Gurrisi Quartet con Gianni Denitto al sax alto, Luca Biggio al sax tenore e Alessandro Minetto alla batteria. La serata prevede l'abbinamento con la degustazione di vini ed è organizzata in collaborazione con l'associazione dei produttori biodinamici della lucchesia “In direzione del sole”. Ogni sera a fine concerto Enojazz, presso Villa Libano a cura dell'associazione Nuovo Circolo dei Differenti. Un luogo apposito per le jam session dove fino al 30 agosto, musicisti e appassionati si ritroveranno per suonare fino a notte inoltrata. Info e prenotazioni tel. 0583723860
21
ago
animajazz::notizie
8 letture - Share

La puntata n° 43 di “BLUES FIRES”, ideata e condotta da Bruno Pollacci, in onda SABATO 23 Agosto alle 19,30 su PUNTO RADIO CASCINA, anche in streaming su www.puntoradio.fm ed in immediato podcast su http://animajazz.eu si aprirà con il bravo JIM SUHLER che con il suo gruppo “Monkey Beat” ci proporrà “Under The Gun” (nella foto in alto a sinistra) tratta dal CD “Bad Juju”. Passeremo all'interessante blueman italiano J.SINTONI che con il suo gruppo, dal CD “A Better Man” ci farà ascoltare una sua composizione originale intitolata “Love Should Never Lose” . Eccoci poi a ANDY JUST che con la sua band ci proporrà “Love You Baby”, tratta dal bel CD “Preachin' The Blues”. Sarà poi il momento di ascoltare la straordinaria BETH HART (nella foto in alto a sinistra) che con la sua band ci proporrà “Caught Out In The Rain” una sua composizione originale tratta dal CD “Bang Bang Boom Boom”. Continueremo con il tgruppo BIG BLUES & BOOGIE (nella 2a foto a sinistra) del quale ascolteremo “I Fall Into Pieces”, tratta dal CD “A Lot Of Living”. Eccoci quindi alla musica del valido BILL LYERLY (nella 2a foto a destra) del quale ci potremo ascoltare una sua bella “I Can't Understand” tratta dal CD “Rail road Station Blues”. Sarà poi la volta di BILLY BRANCH & THE SONS OF BLUES del quale dal CD “Blues Shock”, ci potremo ascoltare un’interessante “Dog House”. Chiuderemo quindi la serata con un tuffo nel passato per godere delle storiche atmosfere di un grande come BLIND ARVELLA GRAY (nella 5a foto a destra) che lo potremo ascoltare in “Take Your Burden To The Lord” tratta dal CD “The Singing Drifter”. Ricordiamo che "BLUES FIRES" si può ascoltare SABATO in straming su www.puntoradio.fm ed in immediato podcast su http://animajazz.eu . Buon ascolto. "BLUES FIRES" in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa. http://accademiadartedipisa.jimdo.com .
21
ago
animajazz::blues fires
31 letture - Share

BargaJazz Contest 2014 Nella finale del 19 agosto il gruppo Illogic Trio si è aggiudicato il BargaJazz Contest 2014. I tre giovani salernitani (Lucio D'Amato al Pianoforte, Luciano Napoli al basso elettrico e Ugo Rodolico alla batteria) hanno convinto la giuria del contest che ha asssegnato a loro i 2000 euro in palio. Il premio speciale per il miglior solista, dedicato a Luca Flores, se l'è invece aggiudicato il sassofonista francese Kenny Jeanney che fa parte del Giulia Facco Quintet. La giuria a tenuto a sottolineare l'alto livello di tutti e quattro i gruppi in gara: Head Project Trio (Caserta), Francesco Massagli Quartet (Toscana), Illogic Trio (Salerno) e Giulia Facco Quintet (Padova/Rovigo). Una menzione speciale per il trombettista Tommaso Iacovello di Cecina. Ecco gli altri appuntamenti del BargaJazz Festival XXVII edizione Giovedi' 21 primo appuntamento con Paolo Fresu, quest'anno ospite d'onore del Festival. Grazie al progetto transfrontaliero "Sonata di Mare", Paolo Fresu presenterà al Teatro dei Differenti il suo lavoro "Mistico Mediterraneo" con Daniele Di Bonaventura al bandoneon e il coro polifonico corso “A Filetta” composto da Jean-Claude Acquaviva, Paul Giansily, Jean Luc Geronimi, José Filippi, Jean Sicurani, Maxime Vuillamier, Ceccè Acquaviva. “Sonata di Mare” giunto al suo secondo anno di programmazione coinvolge importanti festival in Sardegna, Toscana, Liguria e Corsica e prevede produzioni originali di scambio tra artisti e circuitazione dei progetti nei vari festival. Anche Bargajazz ha partecipato per conto della Provincia di Lucca con la produzione originale “Voce di Vento” che ha coinvolto il gruppo vocale corso “A Cumpagnia” e l'Ensemble BargaJazz co Marco Tamburini, Nico Gori, Roberto Rossi etc. Il progetto è stato presentato quest'anno al Festival di Laigueglia e a Time in Jazz di Berchidda. Il 22 e 23 agosto sempre al Teatro dei Differenti XXVII concorso di arrangiamento e composizione per orchestra jazz con la BargaJazz Orchestra diretta da Mario Raja. Solista aggiunto dell'orchestra il giorno 23 sarà lo stesso Fresu, uno dei più importanti jazzisti italiani apprezzato e riconosciuto a livello internazionale. Per la sezione A (arrangiamenti di brani di Paolo Fresu) sono stati selezionati: “Metamorfosi” di Luca Poletti, “Tango della buona aria” di Salvatore Cirillo, “Satie” di Michele Corcella, “Trunca e Peltunca” di Paolo Carrus, “All Items” di Federico Benedetti, “Nigthfly on Blue Note” di Matteo Cenerini. Per la sezione B (composizioni originali) sono stati scelti: “Horizontal Balance” di Alex Cassanyes Sabater, “Altrove” di Massimiliano Tonelli, “Maybe Tomorrow” di Alessandro Inglese, “Good Feeling” di Giampaolo Casati, “Continuum” di Ettore Martin e “Loneliness” di Federica Gennai. Presenterà le due serate del concorso la cantante Michela Lombardi. Le giornate del 25 e 26 agosto , sempre all'interno del progetto transfrontaliero “Sonata di Mare” saranno invece dedicate al tema del rapporto tra musica popolare e jazz con lo stage per giovani artisti tenuto da Nicolao Valiensi con la partecipazione di Bruno Tommaso e Francesco Martinelli. Il 27 agosto Strayorns, il progetto del batterista Alessandro Fabbri omaggio a Billy Strayhorn con Maurizio Giammarco ai saxes, Ares Tavolazzi al contrabbasso, Roberto Rossi al trombone, Fabrizio Gaudino alla tromba, Alberto Serpente al corno e Dario Duso alla tuba. Giovedì 28 agosto CRIG (Collettivo di Ricerca e Improvvisazione Garfagnino) un progetto tra musica popolare e jazz con Nicolao Valiensi (trombone/eufonio), Piero Gaddi (pianoforte), Fabrizio Desideri (clarinetto), Renzo Telloli (sax alto), Alessandro Rizzardi (sax tenore), Marco Micheli (contrabbasso), Daniele Paoletti (batteria). Venerdì 29 Barga incontra il jazz nordico del pianista svedese Lars Jansson e del saxofonista danese Jan Harberck, che saranno accompagnati da Nino Pellegrini al contrabbaso e Vladimiro Carboni alla batteria. Serata conclusiva sabato 30 dedicata all'organo Hammond con John Paul Gard trio con Matteo Sodini alla batteria e Luca Giovacchini alla chitarra ed Alberto Gurrisi Quartet con Gianni Denitto al sax alto, Luca Biggio al sax tenore e Alessandro Minetto alla batteria. La serata prevede l'abbinamento con la degustazione di vini ed è organizzata in collaborazione con l'associazione dei produttori biodinamici della lucchesia “In direzione del sole”. Ogni sera a fine concerto Enojazz, presso Villa Libano a cura dell'associazione Nuovo Circolo dei Differenti. Un luogo apposito per le jam session dove fino al 30 agosto, musicisti e appassionati si ritroveranno per suonare fino a notte inoltrata. Info e prenotazioni tel. 0583723860
20
ago
animajazz::notizie
40 letture - Share

BargaJazz Concerti ! Con Paul McCandless e Paolo Fresu Continuano i concerti del BargaJazz Festival con Paul McCandless storico fondatore degli Oregon che sarà a Barga il 20 Agosto con il West Coast Jazz Quintet. Il quintetto West Coast propone composizioni originali del chitarrista e arrangiatore lucchese Marco Cattani, fra i più interessanti eredi di Bruno Tommaso, che ha già pubblicato il Cd "Sorvoli" con poesie di Mauro Lovi e Renzia D'Incà e il Cd "Le città Invisibili" con Gabriele Mirabassi, e di Andrea Pellegrini, genovese e livornese di adozione, già al fianco di Paul McCandless dal 1999 e dello stesso Bruno Tommaso oltre che di Tino Tracanna, Paolo Fresu, Arnoldo Foà e molti altri artisti della scena jazz ma non solo, "agitatore musicale" "poliedrico e eclettico". I due autori sono affiancati da Francesco Desiato (Maddaloni, Caserta), uno dei più noti flautisti europei di jazz e musiche improvvisate, il quale, dopo studi con giganti dal calibro di Sonny Fortune e Benny Golson, ha collaborato e inciso con Bobby Durham, Ray Mantilla, Edy Martinez, Cucho Martinez, Willy Williams, Bill Elder, Daniele Sorrentino, Gino Del Prete e molti altri. Completano la formazione il formidabile bassista pisano Mirco Capecchi (Note Noire, Gatti Mezzi ecc.) e il percussionista e batterista apuano Michele Vannucci (Quintetto di Livorno con Tino Tracanna e molte altre collaborazioni prestigiose anche nel settore classico sinfonico), una sezione ritmica dalla rara efficacia e dalla preparazione impeccabile, inarrestabile motore della band. Fra le musiche presentate dal Quintetto, un'intera suite è dedicata alla Liguria e alle Cinque Terre; altri brani sono omaggi a persone o a luoghi legati all'esperienza personale degli autori, con particolare riferimento a persone, storie e luoghi della costa occidentale italiana, "dove cala il sole", e di ambientazione mediterranea. La dimensione melodica nostrana è sempre in primo piano, circondata da una grande vitalità ritmica e una ricca tavolozza timbrica negli stili del jazz moderno "a colori". Giovedi' 21 primo appuntamento con Paolo Fresu, quest'anno ospite d'onore del Festival. Grazie al progetto transfrontaliero "Sonata di Mare", Paolo Fresu presenterà al Teatro dei Differenti il suo lavoro "Mistico Mediterraneo" con Daniele Di Bonaventura al bandoneon e il coro polifonico corso “A Filetta” composto da Jean-Claude Acquaviva, Paul Giansily, Jean Luc Geronimi, José Filippi, Jean Sicurani, Maxime Vuillamier, Ceccè Acquaviva. “Sonata di Mare” giunto al suo secondo anno di programmazione coinvolge importanti festival in Sardegna, Toscana, Liguria e Corsica e prevede produzioni originali di scambio tra artisti e circuitazione dei progetti nei vari festival. Anche Bargajazz ha partecipato per conto della Provincia di Lucca con la produzione originale “Voce di Vento” che ha coinvolto il gruppo vocale corso “A Cumpagnia” e l'Ensemble BargaJazz co Marco Tamburini, Nico Gori, Roberto Rossi etc. Il progetto è stato presentato quest'anno al Festival di Laigueglia e a Time in Jazz di Berchidda. Ogni sera a fine concerto Enojazz, presso Villa Libano a cura dell'associazione Nuovo Circolo dei Differenti. Un luogo apposito per le jam session dove fino al 30 agosto, musicisti e appassionati si ritroveranno per suonare fino a notte inoltrata. Info e prenotazioni tel. 0583723860 Ecco gli altri appuntamenti del BargaJazz Festival XXVII edizione edizione dedicato quest'anno alle composizioni di PAOLO FRESU Il 22 e 23 agosto sempre al Teatro dei Differenti XXVII concorso di arrangiamento e composizione per orchestra jazz con la BargaJazz Orchestra diretta da Mario Raja. Solista aggiunto dell'orchestra il giorno 23 sarà lo stesso Fresu, uno dei più importanti jazzisti italiani apprezzato e riconosciuto a livello internazionale. Per la sezione A (arrangiamenti di brani di Paolo Fresu) sono stati selezionati: “Metamorfosi” di Luca Poletti, “Tango della buona aria” di Salvatore Cirillo, “Satie” di Michele Corcella, “Trunca e Peltunca” di Paolo Carrus, “All Items” di Federico Benedetti, “Nigthfly on Blue Note” di Matteo Cenerini. Per la sezione B (composizioni originali) sono stati scelti: “Horizontal Balance” di Alex Cassanyes Sabater, “Altrove” di Massimiliano Tonelli, “Maybe Tomorrow” di Alessandro Inglese, “Good Feeling” di Giampaolo Casati, “Continuum” di Ettore Martin e “Loneliness” di Federica Gennai. Le giornate del 25 e 26 agosto , sempre all'interno del progetto transfrontaliero “Sonata di Mare” saranno invece dedicate al tema del rapporto tra musica popolare e jazz con lo stage per giovani artisti tenuto da Nicolao Valiensi con la partecipazione di Bruno Tommaso e Francesco Martinelli. Il 27 agosto Strayorns il progetto del batterista Alessandro Fabbri omaggio a Billy Strayhorn con Maurizio Giammarco ai saxes, Ares Tavolazzi al contrabbasso, Roberto Rossi al trombone, Fabrizio Gaudino alla tromba, Alberto Serpente al corno e Dario Duso alla tuba. Giovedì 28 agosto CRIG (Collettivo di Ricerca e Improvvisazione Garfagnino) un progetto tra musica popolare e jazz con Nicolao Valiensi (trombone/eufonio), Piero Gaddi (pianoforte), Fabrizio Desideri (clarinetto), Renzo Telloli (sax alto), Alessandro Rizzardi (sax tenore), Marco Micheli (contrabbasso), Daniele Paoletti (batteria). Venerdì 29 Barga incontra il jazz nordico del pianista svedese Lars Jansson e del saxofonista danese Jan Harberck, che saranno accompagnati da Nino Pellegrini al contrabbaso e Vladimiro Carboni alla batteria. Serata conclusiva sabato 30 dedicata all'organo Hammond con John Paul Gard trio ed Alberto Gurrisi Quartet. La serata prevede l'abbinamento con la degustazione di vini ed è organizzata in collaborazione con l'associazione dei produttori biodinamici della lucchesia “In direzione del sole”.
19
ago
animajazz::notizie
7 letture - Share

Dopo l'apertura di “Barga IN Jazz” domenica 17 Agosto, il festival continua il 18 e il 19 agosto con il BargaJazz Contest (il concorso dedicato alle band emergenti da 3 a 7 elementi). Quattro i gruppi selezionati per le finali: Head Project Trio, Francesco Massagli Quartet, che si esibiranno lunedì in Piazza Angelio; Illogic Trio e Giulia Facco Quintet che saliranno sul palco martedì 19. La sera di martedì verrà assegnato un premio al miglior gruppo emergente (2000 euro) ed anche un premio speciale al miglior solista tra i gruppi in gara dedicato a Luca Flores (eccezionale pianista scomparso nel '95, militante nell'orchestra di Barga Jazz nelle prime edizioni del Festival). A fine concerto continuana Enojazz, presso Villa Libano a cura dell'associazione Nuovo Circolo dei Differenti. Un luogo apposito per le jam session dove tutte le sere fino al 30 agosto, musicisti e appassionati si ritroveranno per suonare fino a notte inoltrata. Info e prenotazioni tel. 0583723860 Ecco gli altri appuntamenti del BargaJazz Festival XXVII edizione edizione dedicato quest'anno alle composizioni di PAOLO FRESU che sarà l'ospite d'onore. Il 20 agosto Paul McCandless & West Coast Jazz Quintet. Lo storico fondatore degli Oregon presenta con Andrea Pellegrini (pianoforte), Marco Cattani (chitarra), Francesco Desiato (flauto), Mirco Capecchi (contrabbasso), Michele Vannucci (batteria) il suo nuovo lavoro discografico. Giovedì 21 di agosto, nell'ambito del progetto transfrontaliero "Sonata di Mare", Paolo Fresu presenterà al Teatro dei Differenti il suo lavoro "Mistico Mediterraneo" con Daniele Di Bonaventura e il coro polifonico corso “A Filetta”. “Sonata di Mare” giunto al suo secondo anno di programmazione coinvolge importanti festival in Sardegna, Toscana, Liguria e Corsica e prevede produzioni originali di scambio tra artisti e circuitazione dei progetti nei vari festival. Anche Bargajazz ha partecipato per conto della Provincia di Lucca con la produzione originale “Voce di Vento” che ha coinvolto il gruppo vocale corso “A Cumpagnia” e l'Ensemble BargaJazz co Marco Tamburini, Nico Gori, Roberto Rossi etc. Il progetto è stato presentato quest'anno al Festival di Laigueglia e a Time in Jazz di Berchidda. Il 22 e 23 agosto sempre al Teatro dei Differenti XXVII concorso di arrangiamento e composizione per orchestra jazz con la BargaJazz Orchestra diretta da Mario Raja. Solista aggiunto dell'orchestra il girno 23 sarà lo stesso Fresu, uno dei più importanti jazzisti italiani apprezzato e riconosciuto a livello internazionale. Per la sezione A (arrangiamenti di brani di Paolo Fresu) sono stati selezionati: “Metamorfosi” di Luca Poletti, “Tango della buona aria” di Salvatore Cirillo, “Satie” di Michele Corcella, “Trunca e Peltunca” di Paolo Carrus, “All Items” di Federico Benedetti, “Nigthfly on Blue Note” di Matteo Cenerini. Per la sezione B (composizioni originali) sono stati scelti: “Horizontal Balance” di Alex Cassanyes Sabater, “Altrove” di Massimiliano Tonelli, “Maybe Tomorrow” di Alessandro Inglese, “Good Feeling” di Giampaolo Casati, “Continuum” di Ettore Martin e “Loneliness” di Federica Gennai. Le giornate del 25 e 26 agosto , sempre all'interno del progetto transfrontaliero “Sonata di Mare” saranno invece dedicate al tema del rapporto tra musica popolare e jazz con lo stage per giovani artisti tenuto da Nicolao Valiensi con la partecipazione di Bruno Tommaso e Francesco Martinelli. Il 27 agosto Strayorns il progetto del batterista Alessandro Fabbri omaggio a Billy Strayhorn con Maurizio Giammarco ai saxes, Ares Tavolazzi al contrabbasso, Roberto Rossi al trombone, Fabrizio Gaudino alla tromba, Alberto Serpente al corno e Dario Duso alla tuba. Giovedì 28 agosto CRIG (Collettivo di Ricerca e Improvvisazione Garfagnino) un progetto tra musica popolare e jazz con Nicolao Valiensi (trombone/eufonio), Piero Gaddi (pianoforte), Fabrizio Desideri (clarinetto), Renzo Telloli (sax alto), Alessandro Rizzardi (sax tenore), Marco Micheli (contrabbasso), Daniele Paoletti (batteria). Venerdì 29 Barga incontra il jazz nordico del pianista svedese Lars Jansson e del saxofonista danese Jan Harberck, che saranno accompagnati da Nino Pellegrini al contrabbaso e Vladimiro Carboni alla batteria. Serata conclusiva sabato 30 dedicata all'organo Hammond con John Paul Gard trio ed Alberto Gurrisi Quartet. La serata prevede l'abbinamento con la degustazione di vini ed è organizzata in collaborazione con l'associazione dei produttori biodinamici della lucchesia “In direzione del sole”.
17
ago
animajazz::notizie
12 letture - Share

Apertura del Festival domenica 17 Agosto con “Barga IN Jazz”, ogni anno l'evento più partecipato del festival con musica nelle vie e piazze del centro storico di Barga. Una sorta di visita guidata a tempo di jazz del suggestivo borgo partendo da Porta Reale dove alle ore 17 verrà tagliato il nastro per l'inaugurazione del festival con la Sound Street Band. Subito dentro porta ad accogliere i partecipanti il Roberto Pinori Quartet, mentre poco più avanti in Piazza SS. Annunziata le “Stazioni Sonore” di Claudia Tellini e Nicola Vernuccio. Il percorso continua in piazza del Teatro con l'animazione musicale per bambini curata dall'Associazione Manidoro. In Piazza Angelio uno spazio aperto a chi si vuole unire alla festa con le jam session del BargaJazz Club con Simone Venturi, JJ Carde e Leo Gnesi. In Piazza Salvo Salvi “ISMAEL CIRCUS” uno dei gruppi vincitori del concorso T-Rumors curato dall'Associazione ToscanaMusiche. In piazza Garibaldi il quartetto del saxofonista Moraldo Marcheschi mentre nella suggestiva cappella di S. Elisabetta si esibirà il duo T42 con Nino Pellegrini e Bianca Barsanti. Alle ore 18 appuntamento presso il Duomo di S. Cristoforo per la performance in solo di Vittorio Alinari “Alchimie”. La giornata si conclude in serata alle 21:30 in Piazza Angelio con il concerto del quartetto di Nico Gori (clarinetto) e Alessandro Lanzoni (pianoforte) con Stefano Tamborrino (batteria) e Gabriele Evangelista (contrabbasso). A fine concerto prima serata di Enojazz, presso Villa Libano a cura dell'associazione Nuovo Circolo dei Differenti. Un luogo apposito per le jam session dove, dal 17 al 30 agosto, musicisti e appassionati si ritroveranno per suonare fino a notte inoltrata. Info e prenotazioni tel. 0583723860 Ecco gli altri appuntamenti del BargaJazz Festival XXVII edizione edizione dedicato quest'anno alle composizioni di PAOLO FRESU che sarà l'ospite d'onore. Il 18 e 19 agosto si svolgerà il BargaJazz Contest dedicato ai gruppi emergenti (il concorso dedicato alle band da 3 a 7 elementi). Quattro i gruppi selezionati per le finali: Head Project Trio, Francesco Massagli Quartet, Illogic Trio e Giulia Facco Quintet. Nell’ambito del BargaJazz Contest verrà assegnato un premio al miglior gruppo emergente ed anche un premio speciale al miglior solista dedicato a Luca Flores (eccezionale pianista scomparso nel '95, militante nell'orchestra di Barga Jazz nelle prime edizioni del Festival). Il 20 agosto Paul McCandless & West Coast Jazz Quintet. Lo storico fondatore degli Oregon presenta con Andrea Pellegrini (pianoforte), Marco Cattani (chitarra), Francesco Desiato (flauto), Mirco Capecchi (contrabbasso), Michele Vannucci (batteria) il suo nuovo lavoro discografico. Giovedì 21 di agosto, nell'ambito del progetto transfrontaliero "Sonata di Mare", Paolo Fresu presenterà al Teatro dei Differenti il suo lavoro "Mistico Mediterraneo" con Daniele Di Bonaventura e il coro polifonico corso “A Filetta”. Il 22 e 23 agosto sempre al Teatro dei Differenti XXVII concorso di arrangiamento e composizione per orchestra jazz con la BargaJazz Orchestra diretta da Mario Raja. Solista aggiunto dell'orchestra il girno 23 sarà lo stesso Fresu, uno dei più importanti jazzisti italiani apprezzato e riconosciuto a livello internazionale. Per la sezione A (arrangiamenti di brani di Paolo Fresu) sono stati selezionati: “Metamorfosi” di Luca Poletti, “Tango della buona aria” di Salvatore Cirillo, “Satie” di Michele Corcella, “Trunca e Peltunca” di Paolo Carrus, “All Items” di Federico Benedetti, “Nigthfly on Blue Note” di Matteo Cenerini. Per la sezione B (composizioni originali) sono stati scelti: “Horizontal Balance” di Alex Cassanyes Sabater, “Altrove” di Massimiliano Tonelli, “Maybe Tomorrow” di Alessandro Inglese, “Good Feeling” di Giampaolo Casati, “Continuum” di Ettore Martin e “Loneliness” di Federica Gennai. Le giornate del 25 e 26 agosto , sempre all'interno del progetto transfrontaliero “Sonata di Mare” saranno invece dedicate al tema del rapporto tra musica popolare e jazz con lo stage per giovani artisti tenuto da Nicolao Valiensi con la partecipazione di Bruno Tommaso e Francesco Martinelli. Il 27 agosto Strayorns il progetto del batterista Alessandro Fabbri omaggio a Billy Strayhorn con Maurizio Giammarco ai saxes, Ares Tavolazzi al contrabbasso, Roberto Rossi al trombone, Fabrizio Gaudino alla tromba, Alberto Serpente al corno e Dario Duso alla tuba. Giovedì 28 agosto CRIG (Collettivo di Ricerca e Improvvisazione Garfagnino) un progetto tra musica popolare e jazz con Nicolao Valiensi (trombone/eufonio), Piero Gaddi (pianoforte), Fabrizio Desideri (clarinetto), Renzo Telloli (sax alto), Alessandro Rizzardi (sax tenore), Marco Micheli (contrabbasso), Daniele Paoletti (batteria). Venerdì 29 Barga incontra il jazz nordico del pianista svedese Lars Jansson e del saxofonista danese Jan Harberck, che saranno accompagnati da Nino Pellegrini al contrabbaso e Vladimiro Carboni alla batteria. Serata conclusiva sabato 30 dedicata all'organo Hammond con John Paul Gard trio ed Alberto Gurrisi Quartet. La serata prevede l'abbinamento con la degustazione di vini ed è organizzata in collaborazione con l'associazione dei produttori biodinamici della lucchesia “In direzione del sole”.
14
ago
animajazz::notizie
18 letture - Share

La puntata n° 619 di “ANIMAJAZZ”, in onda DOMENICA 17 Agosto alle 19 su PUNTORADIO, anche in streaming su www.puntoradio.fm ed in immediato podcast su http://animajazz.eu si aprirà con la musica del bravo contrabbassista e compositore CARLOS BICA (nella foto in alto a sinistra) che con il suo trio “Azul” (Carlos Bica, b, Jim Black, d, Frank Mobus, g), dal CD “Things About” ci farà ascoltare la sua composizione originale che porta lo stesso titolo. Continueremo con il bravo chitarrista e compositore JACOB YOUNG (nella 1a foto a destra) che insieme a Trygve Seim, ts, Marcin Wasilewski, p, Slawomir Kurkiewicz, b e Michal Miskiewicz, d, ci farà ascoltare “Bounce” una sua composizione originale tratta dal CD “Forever Young”, pubblicato dalla “ECM”. Passeremo poi al sensibile pianista e cantante FERDINANDO ARGENTI che con Todd Baker, b e Bob Savine, d, dal nuovo CD “Look For The Silver Lining” (nella 2a foto a sinistra) ci farà ascoltare una particolare interpretazione proprio del pezzo che dà il titolo all'album. Passeremo quindi alla valida TERNI JAZZ ORCHESTRA diretta dal M°. Marco Collazzoni, che ci farà ascoltare “Il Posto In Cui Stavo (One Day” (Hirschman/Collazzoni), tratta dal bel CD “One Day” (nella 2a foto a destra), pubblicato dalla “Comar 23”. Ci ascolteremo poi il pianista e compositore britannico ALEXANDER HAWKINS (nella 3a foto a sinistra) che in solo ci proporrà una sua pimpante composizione originale intitolata “The Way We Dance It Here”, tratta dal CD “Song Singular” pubblicato da “Babel Label”. Continueremo con il valido pianista e compositore MICHELE DI TORO (nella 3a foto a destra) che in trio con Yuri Goloubev, b, e Marco Zanoli, d, ci farà ascoltare “Lutetia”, una sua composizione originale tratta dal CD “Play”, pubblicato dall'”Abeat For Jazz”. Chiuderemo la serata con il bravo pianista ANDREA MANZONI che in trio con Luca Curcio, b e Andrea Beccaro, d, ci proporrà “Destination Under Construction” una sua vivace composizione originale tratta dal nuovo omonimo CD (nella 4a foto a sinistra) , pubblicato dalla “Meat Beat”. Ricordiamo che "ANIMAJAZZ" si può ascoltare DOMENICA alle 19 in streaming su www.puntoradio.fm e in immediato podcast anche dal sito di “Animajazz”: http://animajazz.eu . Buon ascolto. "ANIMAJAZZ"in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa: http://accademiadartedipisa.jimdo.com .
14
ago
animajazz::animajazz
106 letture - Share

La puntata n° 42 di “BLUES FIRES”, ideata e condotta da BRUNO POLLACCI, in onda SABATO 16 Agosto alle 19,30 su PUNTO RADIO CASCINA, anche in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in straming su www.puntoradio.fm si aprirà con il bravo GENE HILL del quale potremo ascoltare una sua composizione originale intitolata “Gonna Have a Party”,tratta dal CD “This Is The Blues”. Proseguiremo con l’indimenticato cantante e chitarrista ROBERT JOHNSON (nella foto in alto a sinistra) che ci potremo ascoltare in “Terraplane Blues”, tratta dal CD “The Blues Collection”. Continueremo con il valido SNOOKS EAGLIN che con la sua Band ci proporrà “I Went To The Mardi Gras”, una sua composizione originale tratta dal CD “Heavy Juice” (nella 1a foto a destra). Eccoci quindi a JAIME DOLCE's INNERSOLE (Jaime Dolce, g & v, nella 2a foto a sinistra, Filippo Buccianelly, key, Stefano Castelli, b e Matteo Sodini, d,)dei quali ascolteremo una bella composizione originale intitolata “Steady Rillin Man” tratta dal CD “Something New”. Sarà poi la volta del conosciutissimo Blues/Rock Man JOE BONAMASSA (nella 2a foto a destra)che ci proporrà una straordinaria “A New Day Yesterday”, tratta dall'omonimo CD. Continueremo quindi con una delle “Blues-Women” più valide del panorama internazionale: ANA POPOVIC (nella 3a foto a sinistra) della quale ascolteremo “Can't You See What You're Doing To Me” una sua composizione originale tratta dal CD “Can You Stand The Heat”. Passeremo poi al valido Blues del chitarrista e cantante italiano MATTEO SANSONETTO (nella 3a foto a destra) che con la sua band “Blues Revue” ci farà ascoltare un intenso e particolare pezzo “live” intitolato “It Hurts Me Too”. Sarà poi la volta del grande ed indimenticato WILLIE BROWN, chitarrista e cantante del “Delta” scomparso nel 1952, (nella 4a foto a sinistra) che ci ascolteremo in “Mississippi Blues”, tratta dal CD “”Deep River Of Song – Mississippi The Blues Lineage”. Chiuderemo quindi con il valido “Blues-Man” toscano DUILIO LEONIO (nella 4a foto a destra) che con la sua band ci farà ascoltare una particolare interpretazione di “Good Morning Little School Girl”. Ricordiamo che "BLUES FIRES" si può ascoltare SABATO in podcast immediato su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm alle 19,30. Buon ascolto. "BLUES FIRES"in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa. http://accademiadartedipisa.jimdo.com .
13
ago
animajazz::blues fires
43 letture - Share

Un progetto longevo (attivo dal 2008), spericolato ed estroso, questo è JÜMP THE SHARK, guidato dal sassofonista veneziano Piero Bittolo Bon, frequentatore durante la sua carriera di stili molto diversi, e in grado di sintetizzarli in una musica appassionata e vibrante, concentrata eppure libera. Dopo il grande successo riscosso dai due album precedenti, editi da El Gallo Rojo Records – "SUGOI SENTA! GATTA!!" (2009) e "OHMLAUT" (2011) –, esce in questi giorni per la stessa etichetta anche "IUVENES DOOM SUMUS", già disponibile su iTunes (https://itunes.apple.com/us/album/iuvenes-doom-sumus/id900934656) e sui maggiori portali di distribuzione digitale. Il cd in formato fisico sarà diffuso dai primi di settembre. Questo disco è frutto di una campagna di crowdfunding lanciata a fine 2013 ed ha visto la partecipazione di ben 52 sostenitori; è altresì il risultato di un’ulteriore evoluzione della musica e dell'interplay del gruppo, meno votata al solismo e improntata invece all'integrazione di un approccio liquido alla rigidità della forma e della composizione, tutto questo senza sacrificare il più che umano bisogno di appoggiarsi qua e là ad una melodia da poter fischiettare. Il sestetto è composto da alcuni tra i più creativi musicisti del jazz di oggi, che mantengono immutata la loro partecipazione: sono, oltre al leader Bittolo Bon (anche al clarinetto e al flauto), il vibrafonista Pasquale Mirra, il chitarrista Domenico Caliri, Danilo Gallo al contrabbasso, Federico Scettri alla batteria ed il trombonista e sousaphonista tedesco Gerhard Gschlössl. Terreno fertile per la personale scrittura di ogni singolo componente di JÜMP THE SHARK è la cognizione che nasce dalla combinazione di due mondi sonori diametralmente opposti ma similmente acidi, ossia quelli creati dalla chitarra elettrica e dal vibrafono che si uniscono ad una sezione ritmica dalle mille sfaccettature, capace di ancorarsi anche a dei solidi groove. Questo consente ad una front-line a geometria variabile formata da ance e trombone/sousaphone di sfruttare appieno tutta la potenza di fuoco ritmica e melodica a propria disposizione. Il gruppo si inoltra nelle maglie di una musica nervosa e ironica, ispirata in egual misura dal nuovo jazz e dalla musica improvvisata di Chicago e New York e dalle colonne sonore dei videogiochi degli anni '80. Nessuno dei sei, tuttavia, perde mai di vista la matrice free che li accomuna. L'immagine di copertina di IUVENES DOOM SUMUS è stata realizzata da Dottor Pira, uno dei più visionari e dissacratori fumettisti italiani del momento, continuando la collaborazione iniziata nel 2011 col precedente album OHMLAUT. * “Ornette e Dolphy i numi tutelari (perché il jazz è sempre e comunque storia), Henry Threadgill il padre putativo, Tim Berne l’imprescindibile pietra di paragone; New York all’orizzonte, Chicago dietro le spalle, Venezia tutt’intorno. La notizia - aprite bene le orecchie - è che il jazz italiano è vivo. Jump the shark and enjoy the trip!” (Luca Canini, Allaboutjazz.com) “Sono i fiati abrasivi del sassofonista e clarinettista veneziano a guidare un gruppo iconoclasta per vocazione, ironico e adrenalinico, che reinterpreta con guizzi fulminanti il significato della parola avanguardia” (Luciano Vanni, JAZZiT Magazine) “Il loro è un “jazz moderno” che vira spesso in territori ‘rock’ con un’attitudine avant-garde, dal sound similare a quello di Lucien Dubuis & The Spacetet; una musica piuttosto evocativa.” (wonderingsound.com) “Instabile, curiosa, scattante. La formula Bittolo Bon, è un notturno, indaffarato via vai. Fra apparizioni sconcertanti di bizzarri personaggi, frenetici passi di danza, cocktail multicolori e calorosi slanci, randello in mano (sorridendo però). Un elastico spesso e teso, sempre pronto a schiaffeggiarti il naso, ogni volta che le dita cedono.” (Marco Carcasi, Kathodik) “Bittolo Bon composes songs which are complex yet playful and constantly shift in tempo as well as in construction. He keeps his players on their toes by switching direction and adding another layer of interaction when we least expect it. In most ways this is progressive music with a sense of humor, inventive without taking itself too seriously. This music is filled with surprising twists and turns...the more I listen, the more the inventive interconnections become more apparent” (Bruce Lee Gallanter, Downtown Music Gallery) * Guarda i video di presentazione: https://www.youtube.com/watch?v=C4zwR_vKIcU https://www.youtube.com/watch?v=wooL0as63r8 * Link iTunes: https://itunes.apple.com/us/album/iuvenes-doom-sumus/id900934656 Preview (3 brani) https://soundcloud.com/pbbs-j-mp-the-shark/sets/of-boys-frogs-and/s-GyO2m PIERO BITTOLO BON JÜMP THE SHARK Iuvenes Doom Sumus (El Gallo Rojo, 2014) Piero Bittolo Bon | alto sax, alto clarinets, flute Gerhard Gschlössl | trombone, sousaphone Pasquale Mirra | vibes Domenico Caliri | electric and acoustic guitar Danilo Gallo | double bass, electric bass Federico Scettri | drums Contatti: www.pierobittolobon.com http://www.elgallorjorecords.com ropie@hotmail.com https://www.facebook.com/pbbjumptheshark
11
ago
Alessandra Trevisan::notizie
29 letture - Share


In collaborazione con
ACCADEMIA D'ARTE
DI PISA
AnimaJazz”, “Blues Fires” e il “Dubidubidù” vanno in onda su Punto Radio, 91.6 Mhz e 91.1 Mhz e sono ascoltabili via web su www.puntoradio.fm negli orari: “ANIMAJAZZ”: la Domenica dalle 20:30 alle 21:30; “BLUES FIRES(da Febbraio ad Ottobre) : il Sabato, dalle 19:30 alle 20:30; “DUBIDUBIDÙ: Festival Delle Voci Jazz Italiane”: (da Ottobre a Gennaio): il Sabato dalle 19:30 alle 20:30. Contatti: info@animajazz.eu
AnimaJazz Podcasts:
      17/08/2014: animajazz 619
      16/08/2014: blues fires 42
      10/08/2014: animajazz 618
      09/08/2014: blues fires 41
      06/08/2014: speciale 1
      27/07/2014: animajazz 617
      26/07/2014: blues fires 40
      20/07/2014: animajazz 516
      19/07/2014: blues fires 39
      13/07/2014: animajazz 615
      12/07/2014: blues fires 38
      06/07/2014: animajazz 614
      05/07/2014: blues fires 37
      29/06/2014: animajazz 613
      28/06/2014: blues fires 36
      22/06/2014: animajazz 612
      21/06/2014: blues fires 35
      15/06/2014: animajazz 611
      14/06/2014: blues fires 34
      08/06/2014: animajazz 610
      07/06/2014: blues fires 33
      01/06/2014: animajazz 609
      31/05/2014: blues fires 32
      25/05/2014: animajazz 608
      24/05/2014: blues fires 31
      18/05/2014: animajazz 607
      17/05/2014: blues fires 30
      11/05/2014: animajazz 606
      10/05/2014: blues fires 29
      04/05/2014: animajazz 605
      03/05/2014: blues fires 28
      27/04/2014: animajazz 604
      26/04/2014: blues fires 27
      20/04/2014: animajazz 603
      19/04/2014: blues fires 26
      13/04/2014: animajazz 602
      12/04/2014: blues fires 25
      06/04/2014: animajazz 601
      05/04/2014: blues fires 24
      30/03/2014: animajazz 600
      29/03/2014: blues fires 23
      23/03/2014: animajazz 599
      22/03/2014: blues fires 22
      16/03/2014: animajazz 598
      15/03/2014: blues fires 21
      09/03/2014: animajazz 597
      08/03/2014: blues fires 20
      02/03/2014: animajazz 596
      01/03/2014: blues fires 19
      20/09/2009: speciale 1
Chi c'é online
14 visitatori online
4 ospiti, 10 bots, 0 membri
Mappa dei visitatori