Benvenuto su animajazz.eu.
AnimaJazz è un “contenitore di programmi radiofonici” specifici di musica Jazz & Blues, ideati e curati da Bruno Pollacci.: “ANIMAJAZZ”: dedicato al Jazz strumentale e vocale italiano ed internazionale; “BLUES FIRES”: dedicato al Blues italiano ed internazionale; “DUBIDUBIDU': FESTIVAL RADIOFONICO DELLE VOCI JAZZ ITALIANE”. All'interno dei programmi trovano spazio tutte le poliedriche “anime“ del Jazz e del Blues, da quella tradizionale a quelle contemporane, d'avanguardia e di ricerca, non trascurando le cosiddette “contaminazioni“, siano esse provenienti dal “Rock“, dall'“Etnica“, dal “Pop” o dalla “Classica“. Pur proponendo la musica degli artisti nazionali ed internazionali più prestigiosi, acclamati e storicizzati, gli intenti dei programmi sono inoltre quelli di porsi come punto di riferimento per la promozione dei nuovi talenti emergenti, indipendentemente dalla loro età, fornendo loro opportunità per la proposta radiofonica e web della loro musica e favorendo supporto logistico per la proposta “live“. Il sito di AnimaJazz, si affianca alle trasmissioni come ulteriore “cassa di risonanza“, per avvalersi della potenzialità informativa della rete ai fini culturali di diffusione e valorizzazione della MUSICA JAZZ QUALE ALTA FORMA D'ARTE E DI COMUNICAZIONE. Animajazz è ascoltabile anche via WEB collegandosi negli orari di programmazione a questo sito ed a www.puntoradio.fm.

La puntata n° 708 di “ANIMAJAZZ”, ideata e condotta da BRUNO POLLACCI in onda nel nuovo orario, Mercoledi 4 Maggio alle ore 21 in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm si aprirà con la musica brasiliana della valida cantante LIGIA FRANCA che con i bravi Roberto Taufic, g, Erick Firmino, b, Eduardo Taufic, p, e Ramon Gabriel, pc, ci farà ascoltare una interessante interpretazione di “Foi Ela” (Ary Barroso) tratta dal nuovo CD “Contrassenso” (nella 1a foto a sinistra). Continueremo con il bravo batterista e compositore STEFANO CALVANO che in trio con Alex Tutoli, g e Moreno Fabbri, b, (nella 1a foto a destra) ci proporrà una vibrante improvvisazione intitolata “Speedy”, tratta dal CD “Art Metals” (nella 1a foto a destra). Proseguiremo con il bravo chitarrista FRED FRIED che con Michael Lavoie, b,e Miki Matsuki, d, ci proporrà una sua composizione originale intitolata “Amelia” tratta dal CD “Core Four & More” (nella 2a foto a sinistra). Eccoci quindi alla valida cantante FRANCESCA BERTAZZO HART che con George Cables, p, Beppe Pilotto, b e Steve Williams, d, ci proporrà una sua particolare interpretazione di “That Old Magic”, tratta dal CD “Cthe Teanick Session” (nella 2a foto a destra) pubblicato dalla “Caligola Records”. Sarà poi il momento di ascoltare il gruppo di HOBBY HORSE (Dan Kinzelman, sax, Joe Rehmer, b, e Stefano Tamborrino, d, che ci farà ascoltare una composizione originale di Dan Kinzelman dal pieno sapore contemporaneo intitolata “Squirrels Are Not Your Friends” tratta dal CD “Rocketdine” (nella 3a foto a sinistra) pubblicato da “Parco Della Musica Records”. Eccoci quindi al sassofonista TIM GARLAND che in trio con Jason Rebello,p/rh/o, Ant Law, g, Asaf Sirkis, d/pc, ci farà ascoltare “Prototype”, tratta dal CD “One” (nella 3a foto a destra). Sarà poi la volta di REZ ABBASI & JUNCTION (Rez Abbasi, g & composition, Mark Shim, ts, Ben Stivers, key/o/rh, Kenny Grohowski, d)che ci faranno ascoltare una intensa “Groundswell” tratta dal CD “Behind The Vibration”, pubblicato dalla "Cuneiform Records" (nella 4a foto a sinistra) . Chiuderemo quindi la serata con KEN PEPLOWSKI che in quartet (Ken Peplowski, cl/ts, Ehud Asherie, p, Matt Wilson, d, Martin Wind, b) ci farà ascoltare “An Affair To Remember” tratta dal CD “Enrapture” (Capri Records - nella 4a foto a destra). Ricordiamo che "ANIMAJAZZ" si può ascoltare Mercoledi alle 21 in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm e potrà essere effettuato il "DOWNLOAD" della puntata dall'area podcasts dal sito di “Animajazz”. Buon ascolto. "ANIMAJAZZ"in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa.http://accademiadartedipisa.jimdo.com .
2
Mag
animajazz::animajazz
19 letture - Share

La puntata n° 96 di “BLUES FIRES”, ideata e condotta da BRUNO POLLACCI, in onda Lunedi 2 Maggioo alle 19,30 su PUNTO RADIO, anche in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm si aprirà con l'energia della bravissima SHEMEKIA COPELAND (nella foto in alto a sinistra) che con la sua band, dal CD “Outskirts Of Love” pubblicato dalla “Alligator Records”, ci farà ascoltare proprio il pezzo che dà il titolo all'album. Dopodicè ascolteremo i validi BLUE TOUCH che dal CD Old, New, Borrowed & Blue” (nella 1a foto a destra) ci faranno ascoltare una grintosa interpretazione di “Reconsider Baby”. Proseguiremo con l'ottimo gruppo italiano RICO BLUES COMBO formato da Riccardo Migliorini, v/ha, Maurizio Pugno, g/comp., Mirco Capecci, b, Giuliano Bei, d, che dal CD “20” (nella 2a foto a sinistra) , che celebra i vent'anni della band, ci faranno ascoltare “Sleepy Town” una composizione originale di Maurizio Pugno. Continueremo con il Blues Rock dei BLACKTOP DELUXE che dal CD “Turn Up, Be Nice, Play Hard” (nella 2a foto a destra) ci faranno ascoltare un'interessante versione di “Mustang 429”. Eccoci quindi alla musica di DAVID SHELLEY And BLUSTONE che dal CD “Trick Bag” (nella 3a foto a sinistra) ci offrirà una particolare interpretazione di “Black Water River”. Sarà poi la volta dell'indimenticato vocalist e chitarrista ALBERT KING (nella 3a foto a destra) del quale dal CD “Talkin' Blues” ci potremo ascoltare “Born Under A Bad Sign”(nella 3a foto a sinistra). Continueremo quindi con l'interessante KAT DANSER che insieme alla sua band, dal CD ”Baptized By The Mud” (nella 4a foto a sinistra) ci farà ascoltare una interessante interpretazione di “Winsome, Losesome”. Passeremo poi al mitico STEVIE RAY VAUGHAN (nella 4a foto a destra) del quale ci ascolteremo una vibrante “Texas Flood” tratta dal CD “Chicago Blues Festival 1985”. Chiuderemo infine la serata con l'ottimo trio formato da VAN MORRISON, LONNIE DONEGAN & CHRIS BARBER che potremo ascoltare in una bella interpretazione di “Dead or Alive” tratta dal CD “The Skiffle Sessions - Live In Belfast" (nella 5a foto a sinistra). Ricordiamo che "BLUES FIRES" si può ascoltare Lunedi alle 19,30, in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm. Buon ascolto. "BLUES FIRES"in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa. http://accademiadartedipisa.jimdo.com .
1
Mag
animajazz::blues fires
15 letture - Share

La puntata n° 707 di “ANIMAJAZZ”, ideata e condotta da BRUNO POLLACCI, in onda Mercoledi 27 Aprile alle 21 su PUNTORADIO, anche in streaming su www.puntoradio.fm ed in immediato podcast su http://animajazz.eu si aprirà con il valido duo formato da GIANLUCA BUFIS & GIANCARLO SABBATINI (Gianluca Bufis, chitarra elettrica, chitarra acustica, basso elettrico, sitar, voce, Giancarlo Sabbatini, vibrafono, marimba, batteria, percussioni ) che dal CD “Ice Land” di imminente uscita (nella 1a foto a sinistra) pubblicato dalla “Workin' Label” ci farà ascoltare un'anteprima “First Light In Iceland” una composizione originale. Passeremo quindi agli interventi parlati di ISMAEL EAST CARLO con la musica del gruppo di BOBBY MATOS e ci potremo ascoltare “Poem For Cachao”, tratta dal CD “Propvocateur (Compilation of spoken word and Afro Latin Jazz) with the music of Bobby Matos” (nella 1a foto a destra). Eccoci poi al gruppo CHAT NOIR (Michele Cavallari, p, Luca Fogagnolo. B, J.Peter Schwalm, el/key/g) che ci proporrà “Fundamental Mind” un'interessante anticipazione dell'imminentissimo CD “Gnine Thoughts For One Word” (nella 2a foto a sinistra) che sarà pubblicato dalla “RareNoise Records”. Passeremo a BABA SISSOKO che in trio con ANTONELLO SALIS e FAMOUDOU MOYE ci farà ascoltare una sua composizione originale intitolata “Salis” tratta dal CD “Jazz (R)Evolution” (nella 2a foto a destra) pubblicato dalla “Caligola Records”. Sarà poi la volta della musica del MAX FRANKL Zurich (Max Frankl, Guitar, Reto Suhner, Sax, Lukas Traxel, Bass, Lionel Friedli, Drums), che dal CD “Fernweh“ (nella 3a foto a sinistra) ci farà ascoltare una particolare interpretazione di “Fort Greene Park”. Proseguiremo con il gruppo LUPI – PISSAVINI (Luca Pissavini, b, Filippo Cozzi, as, Simone Quatrana, Rhodes, Andrea Quattrini, d) dal CD “Everything Will Be Fine” (nella 3a foto a destra) ci farà ascoltare una sua composizione originale intitolata “142”. Passeremo poi all'ascolto del valido gruppo di swing RHYTHM FUTURE QUARTET (Jason Anick, vi, Olli Soikkeli, g, Max O’Rourke, 2nd g, Greg Loughman, b) che dal CD “Travels“ (nella 4a foto a sinistra) ci faranno ascoltare “Bushwick Stomp”. Eccoci quindi al GRUPO MEDUSA (Claudio Bertrame, b, Chico Medori, pc, Amilson Godoy, Olmir "Alemao" Stocker, g, Theo da Cuica, d) che dal CD “Ferrovias” (nella 4a foto a destra) pubblicato dalla “BBE Records” ci proporranno proprio il pezzo che dà il titolo all'album. Chiuderemo quindi la serata con il batterista e compositore NICK FRASER che in quartet con Tony Malaby, ts, Andrew Downing, ce, Rob Clutton, b, ci proporrà una composizione originale intitolata “Sketch #26” tratta dal CD “Starer” (nella 5a foto a sinistra). Ricordiamo che "ANIMAJAZZ" si può ascoltare MERCOLEDI alle 21 in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm e potrà essere effettuato il "DOWNLOAD" della puntata, gratuitamente, dal sito di "ANIMAJAZZ", area podcasts. Buon ascolto. "ANIMAJAZZ"in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa.http://accademiadartedipisa.jimdo.com
26
Apr
animajazz::animajazz
80 letture - Share

Per il secondo anno consecutivo, sabato 30 aprile 2016, il Museo del Jazz “G. Dagnino”, Top1 Communication onlus organizzazione di concerti ed eventi, Louisiana e Count Basie jazz club, si uniscono per celebrare la Giornata Internazionale del Jazz indetta dall’UNESCO. Una manifestazione che già l’anno scorso ha riscosso grande successo, interesse e curiosità e che rinsalda il legame tra il Jazz e Genova, città storica del jazz europeo: proprio dal porto, infatti, partivano le navi che trasportavano gli emigranti italiani oltre oceano che furono decisivi nelle prime generazioni di jazzisti a New Orleans. Il programma in sintesi dell’ “International Jazz Day 2016 – Genova” prevede l’apertura della giornata, con la jam session al Louisiana Jazz Club (venerdì 29 aprile ore 21.00); attività didattiche (10-12) ed esibizioni (14.30-19.30) durante tutta la giornata di sabato 30 aprile nella sala del Munizioniere di Palazzo Ducale; l’evento clou all’Auditorium del Teatro Carlo Felice di Genova con la performance in piano solo di Enrico Pieranunzi (ore 21.30) e a concludere la jam session al Count Basie. Nello specifico, la mattina di sabato 30 aprile (dalle 10 alle 12), nella sala del Munizioniere di Palazzo Ducale, si svolgerà un incontro con gli studenti delle scuole medie inferiori e superiori. Nell’arco delle due ore, saranno proiettati video storici sulla storia del jazz e sarà tenuta una lezione introduttiva al jazz dal presidente del Museo del Jazz Giorgio Lombardi e dal giornalista Guido Festinese. Nella stessa sala, nel pomeriggio dalle 14.30 alle 19.30 con ingresso libero, si susseguiranno molti artisti del panorama jazzistico locale e nazionale: Gruppo Jazz Liceo Musicale Pertini, Gruppo Allievi del Conservatorio, Louisiana Blues Trio (Marco Battelli al contrabbasso, Marco Mazzoli al pianoforte, voce e tastiere, Tassilo Von Burckard alla batteria), Gypsy Troyka di Renzo Luise, Sestetto Cattaneo-Capurro-Tolomelli, Duo Simon & Phillips, Loneliest Vocal Ensemble di Betty Ilariucci, Paolo Recchia – Marco Bianchi – Alessandro Florio – Alberto Malnati – Filippo Valnegri Jazz Ensemble, Buddy Bolden Legacy Band (Alberto Malnati al contrabbasso e alla voce, Stefano Guazzo al sax soprano e al clarinetto, Roberto Colombo alla chitarra e Fabrizio Cattaneo alla tromba e Egidio Colombo al Banjo). Inoltre da Piazza Matteotti alle ore 18,00 partirà un sfilata per il centro cittadino della “Marchin’ band” 13@dinner Street Band by Filarmonica Sestrese. Tra i vari artisti, ci piace ricordare la performance delle ore 18.00 di Paolo Recchia (sax), Alessandro Florio (chitarra), Alberto Malnati (contrabbasso), Marco Bianchi (vibrafono) e Filippo Valnegri (batteria). Musicisti con percorsi professionali internazionali che incrociano le proprie strade e i propri progetti da solisti per dare vita ad un set di grande jazz, proponendo standard della tradizione internazionale. Il tutto all’insegna dell’interplay, dell’improvvisazione e dell’energia sonora. Alle 19.00 salirà sul palco invece la formazione genovese “THE BUDDY BOLDEN LEGACY QUINTET” guidata da Alberto Malnati al contrabbasso e alla voce, Stefano Guazzo al sax soprano e al clarinetto, Roberto Colombo alla chitarra, Fabrizio Cattaneo alla tromba e Egidio Colombo al Banjo. Dulcis in fundo, protagonista del concerto di chiusura della seconda edizione dell’International Jazz Day 2016 a Genova, sabato 30 aprile all’Auditorium E. Montale alle 21.30 è il pianista, compositore ed arrangiatore Enrico Pieranunzi, tra i più noti ed apprezzati nomi della scena jazzistica internazionale. All’attività nel campo delle “note blu” Pieranunzi ha spesso alternato sostanziose incursioni nel mondo delle note classiche, com’è successo ad esempio nella rilettura del 2008 di opere di Scarlatti, “Pieranunzi Plays On Domenico Scarlatti” (Cam Jazz). Avvicinato al jazz dal padre Alvaro, chitarrista, Pieranunzi s’è diplomato in pianoforte classico, diventandone docente già nel 1973. Al suo attivo ha più di settanta CD a suo nome, spaziando dal piano solo al quintetto e collaborando, in concerto o in studio d’incisione, con Chet Baker, Lee Konitz, Paul Motian, Charlie Haden, Chris Potter, Marc Johnson, Joey Baron. Ovunque, il suo tocco unico ed elegante, nutrito dalle esperienze classiche (i maestri impressionisti in primis), ma sempre memore della nervatura ritmica unica del modo delle note afroamericane. Si è esibito, oltre che sui palcoscenici dei principali paesi europei, in Sud America Giappone, e, numerose volte, negli Stati Uniti. Pieranunzi è l’unico musicista italiano ad aver suonato più volte e ad aver registrato a suo nome nello storico “Village Vanguard” di New York, il locale di decine di incisioni “live” dei grandi jazzisti. Tra i numerosi riconoscimenti per la sua attività musicale le tre affermazioni (1989, 2003, 2008) come miglior musicista italiano nell’annuale referendum “Top Jazz” della rivista “Musica Jazz”, il “Django d’Or” francese (1997) come miglior musicista europeo, l’Echo Award 2014 in Germania come “Best International Piano Player” e il premio “Una vita per il jazz” assegnatogli ancora nel 2014 dalla rivista Musica Jazz. Parecchie sue composizioni sono diventate veri e propri standard suonati e registrati da musicisti di tutto il mondo. Tra queste “Night Bird”, “Don’t forget the poet”, “Les Amants”, “Fellini’s Waltz”, “Je ne sais quoi”, “Trasnoche”, « Coralie ».Alcune di esse sono state pubblicate nei prestigiosi “New Real Book” statunitensi. Nel 2009 il musicologo e giornalista francese Ludovic Florin ha presentato alla Sorbona come sua tesi di Dottorato un ampio scritto dedicato al linguaggio musicale del pianista italiano dal titolo: "Par-delà les clivages ou l’harmonie des contraires: une approche de la musique d’Enrico Pieranunzi”. D lui hanno scritto : “Enrico Pieranunzi immette nuova linfa nel jazz contemporaneo” (Raypencer, Jazz Journal), “Il più lirico e fantasioso tra i pianisti di oggi” (All Abourt Jazz), “Tra i migliori pianisti al mondo” (The Wall Street Journal). “Enrico Pieranunzi in quarant’anni di carriera s’è imposto come una stella del firmamento jazzistico italiano e internazionale. Pieranunzi conosce la bellezza classica e la sperimentazione, e ha la tecnica per realizzare qualsiasi cosa “ (Down Beat) Informazioni e Biglietti Concerto “Enrico Pieranunzi Piano Solo – IJD 2016 Genova” Galleria Cardinale Siri 6 – 16121 GENOVA Tel. 010/58.93.29 010 59.16.97 Email: biglietteria@carlofelice.it gruppi@carlofelice.it ORARI Dal martedì al venerdì dalle 11.00 alle 18.00 il sabato dalle 11.00 alle 16.00 Nelle giornate di spettacolo serale un’ora prima dell’inizio Domenica con spettacolo pomeridiano due ore prima dell’inizio sino a 15 minuti dopo Domenica con spettacolo serale dalle 18.00 sino a 15 minuti dopo l’inizio Vendita telefonica con carta di credito tramite operativo del teatro (senza costi aggiuntivi) dal martedì al venerdì dalle 14.00 alle 17.00 al numero dedicato: 010/570.16.50 Informazioni Top1 Communication Stefania Schintu - cell. +39 347 0082416 Mail: segreteria@top1communication.eu MUSEO DEL JAZZ G.DAGNINO Via Tommaso Reggio, 34 - Palazzo Ducale - GENOVA Tel./Fax: 010-585241 Mail: info@italianjazzinstitute.com
26
Apr
Top1 Communication::notizie
11 letture - Share

BargaJazz Festival 30° anno - la musica di Franco D'Andrea Il pianista Franco D'Andrea sarà l'ospite d'onore per i 30 anni di BargaJazz. Un anniversario importante che vantano pochi festival jazz in Italia che ha spinto gli organizzatori, nonostante le molteplici difficoltà economiche, a realizzare anche per quest'anno il festival. Era infatti il 1986 quando Giancarlo Rizzardi con la preziosa collaborazione del M° Bruno Tommaso propose al Comune di Barga di realizzare un Festival incentrato sulla Composizione e l'Arrangiamento per orchestra Jazz. Da allora, pur tra mille difficoltà, il Festival è cresciuto ed è diventato una tappa importante nella carriera di moltissimi professionisti della scrittura jazzistica per orchestra. Da Barga sono passati nomi importanti del jazz internazionale e nella BargaJazz Orchestra hanno militato musicisti oggi tra i più apprezzati sulla scena nazionale ed internazionale: Paolo Fresu, Stefano Bollani, Pietro Tonolo, Marco Tamburini e molti altri. Franco D'Andrea, uno dei più importanti pianisti italiani, sarà a Barga il 25, 26 e 27 di Agosto per suonare con la BargaJazz Orchestra diretta da Mario Raja gli arrangiamenti che saranno realizzati dai concorrenti appositamente per lui. (il bando di concorso è disponibile all'indirizzo www.bargajazz.it). Franco D'Andrea terrà anche una masterclass di alto perfezionamento. In occasione del trentesimo anniversario Bruno Tommaso presenterà un suo inedito progetto all'interno del festival. L'inizio ufficiale delle celebrazioni per il trentennale si terrà il 30 di aprile in piazza Salvo Salvi a Barga in occasione dell'International Jazz Day promosso a livello mondiale dall'UNESCO. Nel corso della giornata verranno presentate le anteprime del festival 2016 e si terrà una open jam session dalle ore 18 con la collaborazione del BargaJazz Club e dell'antica bottega Da Aristo. Un piccolo assaggio di quello che ogni estate avviene a Barga da 30 anni... Info: www.bargajazz.it – www.barganews.com – info@bargajazz.it – Tel. 0583723860
22
Apr
animajazz::notizie
24 letture - Share

La puntata n° 95 di “BLUES FIRES”, ideata e condotta da BRUNO POLLACCI, in onda Lunedi 25 Aprile alle ore 19,30 su PUNTO RADIO CASCINA, anche in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm si aprirà con la musica di JAKE CHISHOLM che dal CD “No More Sorrow” (nella foto in alto a sinistra), con la sua band ci farà ascoltare una sua composizione originale intitolata “Just Because You Want To”. Proseguiremo con SEAN PINCHIN che dal CD “Monkey Brain” (nella foto in alto a destra), ci farà ascoltare una interessante interpretazione di “Goin' Hobo”. Eccoci quindi alle sonorità del gruppo THE BLUES OVERDRIVE che dal CD “Clich!” (nella 2a foto a sinistra) pubblicato nel 2015, ci farà ascoltare “Lay Your Burdon Down”. Sarà poi la volta del bravo cantante OTIS CLAY scomparso proprio quest'anno, che dal CD “This Time Around” (nella 2a foto a destra) potremo ascoltare in “City In The Sky”. Passeremo poi al grandissimo chitarrista ROY BUCHANAN che con la sua band, dal CD “Guitar On Fire” (nella 3a foto a sinistra), ci farà ascoltare una intensa ed efficace interpretazione di “The Heat Of The Battle”. Continueremo quindi con l'interessante vocalist THORNBJORN RISAGER AND THE BLACK TORNADO che ci farà ascoltare “If You Wanna Live” una bella composizione tratta dal CD “Songs From The Road” (nella 3a foto a destra). Passeremo poi alla voce di CURTIS SALGADO che insieme al suo gruppo ci farà ascoltare una interessante interpretazione di “Walk A Mile In My Blues” tratta dal CD “The Beautiful Lowdown” (nella 4a foto a sinistra). Eccoci quindi al vocalist e chitarrista CECILE DOO-KINGUE che ci farà ascoltare “Anybody Listening” tratta dalCD "Anybody Listening Pt. 2: Dialogues" (nella 4a foto a destra). Passeremo poi a PAUL BURCH che dal CD “Meridian Rising” (nella 5a foto a sinistra) ci proporrà una sua interpretazione di “Black Lady Blues”. Chiuderemo infine la serata con musicista e produttore discografico DAVE BARTHOLOMEW (nella 5a foto a destra, oggi 96enne) del quale ci potremo ascoltare una interpretazione di “Country Boy”, tratta dall'omonimo CD. Ricordiamo che "BLUES FIRES" si può ascoltare Lunedi alle 19,30, in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm. Buon ascolto. "BLUES FIRES"in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa. http://accademiadartedipisa.jimdo.com .
22
Apr
animajazz::blues fires
28 letture - Share

Dopo aver lanciato il suo nuovo disco “Poeta” ad un evento speciale a Londra col supporto del suo sponsor D’Addario/Rico, il rinomato clarinettista partenopeo domiciliato a Londra, Luca Luciano, continuerà il suo tour che lo vedrà andare in giro per la Gran Bretagna ed all’estero. Dopo il concerto alla South Bank Centre di Londra (Royal Festival Hall il 22 aprile), Luciano presenterà la prima mondiale di un nuovo pezzo all’Università’ di Cambridge (Fitzwilliam Museum, 8 maggio) ed il nuovo album in giro per l’Italia col supporto del suo sponsor (come da Fonoteca a Napoli il 12 maggio). Il suo tour promozionale di chiese e cattedrali lo vedranno viaggiare per il Regno Unito da Brighton (29 giugno) alla Cattedrale di Sheffield (1 luglio), dall’abbazia di King’s Lynn (2 agosto) all’antica Cattedrale di Peterborough (31 agosto) dopo essersi esibito al Festival di Harwich ed all’Università’ di Reading. A seguire, dopo l’estate, il tour contiunuera’ per Parigi ed il Sud America culminando con un'altra prima mondiale alla prestigiosa St Martin in the Fields a Londra. Il tour sarà accompagnato da passaggi radiofonici nazionali sulla BBC ed altre emittenti in Europa, Stati Uniti ed Australia incluso interviste e live performances. Info aggiornate su Luca Luciano, il suo nuovo CD ed il tour sul suo sito ufficiale www.lucaluciano.com.
22
Apr
partenopeproductions::notizie
27 letture - Share

E’ uscito “Micro Strayhorn” l’album di Francesco Forges dedicato alla meravigliosa musica del compositore Billy Strayhorn, braccio destro, per una vita, di Duke Ellington. "Micro Strayhorn" è un album creato da uno staff assai particolare di musicisti-ricercatori, di cui fanno parte Francesco Forges alla voce, piano, flauto contralto e arrangiamenti; Michele Benvenuti al trombone; Maurizio Nobili alla voce (traccia 5 e 8), piano e arrangiamenti (traccia 2); Lorenzo Serafin allo oud e contrabbasso e Emiliano Turazzi al clarinetto e clarinetto basso. La musica di Billy Strayhorn è avvolta nel mistero, ancor più che la sua vita. Chi ha scritto gran parte della sua musica? Duke Ellington (il suo datore di lavoro per oltre trent'anni) oppure lui stesso? Una cospicua parte di essa, inoltre, è andata perduta o ne rimangono tracce in biblioteche americane accessibili solo a musicologi ostinati e spesso gelosissimi delle loro scoperte. Ora, il mistero, si sa, è più interessante se rimane tale o svelandosi solo in parte. "Micro Strayhorn" è un album creato allo scopo di osservare questa musica e questo mistero nel dettaglio e, possibilmente, estrarne qualche nuova verità. I compositori e musicisti di questo album contribuiscono al disvelamento di una poetica musicale assolutamente imprevedibile, venata di nostalgia malinconia o viceversa di sorprendente leggerezza ed ironica benevolenza. Sospesi fra la sua nascita e la sua scomparsa (e incuranti dei rispettivi anniversari, giacché questo cd esce nell'anno in cui non si celebra né l'una nell'altra), i brani di Strayhorn riescono a generare una serie di inaspettati spin-off che celebrano invece adeguatamente gli strappi e le raffinatezze (a un tempo) di questa musica eternamente sospesa fra la dolce utopia parigina e la cruda realtà del blues. L’album è disponibile per essere acquistato su MusicaCruda al seguente link https://musicacruda.bandcamp.com/album/francesco-forges-micro-strayhorn Per ulteriori info https://www.facebook.com/Francesco-Forges-221518007982926/
22
Apr
cinziaguidetti::notizie
16 letture - Share

La puntata n° 706 di “ANIMAJAZZ”, ideata e condotta da BRUNO POLLACCI, in onda MERCOLEDI 20 alle 21 su PUNTORADIO CASCINA, anche in streaming su www.puntoradio.fm ed in immediato podcast su http://animajazz.eu si aprirà con la musica del gruppo finlandese DALINDEO (Valtteri Laurell Pöyhönen, composer, g, Jose Mäenpää, tpt, Petri Puolitaival, ts , Rasmus Pailos, pc, Pekka Lehti, b, Jaska Lukkarinen, d) che dal CD “Slavic Souls” (nella 1a foto a sinistra) pubblicato dalla “BBE Records” ci farà ascoltare “Highway Lost”. Passeremo quindi alla giovane e brava cantante CAMILLA BATTAGLIA che con David Binney, as, Nicolò Ricci, ts, Federico Pierantoni ,tbn, Roberto Cecchetto, g, Andrea Lombardini, b/el, Bernardo Guerra, d, ci farà ascoltare una intensa composizione originale intitolata “My Tree”, tratta dal CD “Tomorrow – 2 more Rows of Tomorrow” (nella 1a foto a destra) pubblicato dalla “Dodicilune”. Eccoci poi al bravo chitarrista e compositore ALEX GOODMAN che con Felicity Williams, Michael Davidson, vib, Andrew Downing, b/ce, Fabio Ragnelli, d, Rogerio Boccato, pc, ci proporrà una sua particolare composizione originale intitolata “Family Breakfast” tratta dal CD “Border Crossing” (nella 2a foto a sinistra). Sarà poi la volta del cubano ARUAN ORTIZ Trio (Aruan Ortiz, p, Eric Revis, b, Gerald Cleaver, d, nella 2a foto a destra) che dal CD “Hidden Voices” ci farà ascoltare una interessante “Fractal Sketches”. Proseguiremo con il valido vocalist (ma anche polistrumentista) FRANCESCO FORGES che con Michele Benvenuti , tbn, Lorenzo Serafin, oud/b, e Emiliano Turazzi, cl/bcl, dal CD “Micro Strayhorn” (nella 3a foto a sinistra) ci farà ascoltare una particolare interpretazione di “Paris Blues”. Passeremo poi all'ascolto del gruppo PHRONESIS (Jasper Hoiby, b,Ivo Neame, p, Anton Eger, d) che ci proporrà una composizione originale intitolata “67000 Mbh” tratta dal nuovo CD “Parallax” (nella 3a foto a destra) pubblicato dalla “Edition Records”. Chiuderemo quindi la serata con la musica del THE DAVE FILIPPO Trio (Dave Filippo, p, Donn De Santo, b, Heath Chappell, d) che dal CD “Life On Mars” (nella 4a foto a sinistra) ci farà ascoltare una gradevole interpretazione di “Chelsea Morning” scritta da Joni Mitychell. Ricordiamo che "ANIMAJAZZ" si può ascoltare MERCOLEDI alle 21 in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm e potrà essere effettuato il "DOWNLOAD" della puntata, gratuitamente, dal sito di "ANIMAJAZZ", area podcasts. Buon ascolto. "ANIMAJAZZ"in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa.http://accademiadartedipisa.jimdo.com
18
Apr
animajazz::animajazz
76 letture - Share

La puntata n° 94 di “BLUES FIRES”, ideata e condotta da BRUNO POLLACCI, in onda Lunedi 18 Aprile alle ore 19,30 su PUNTO RADIO CASCINA, anche in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm si aprirà con le sonorità della valida band TRAMPLED UNDER FOOT che dal CD “Wrong Side Of The Blues” (nella foto in alto a sinistra), ci farà ascoltare proprio la propria composizione originale che dà il titolo all'album. Proseguiremo con la musica del mitico PINETOP PERKINS scomparso nel 2011 a 98 anni, del quale, dal CD “On The 88s – Live In Chicago” (nella foto in alto a destra) , ci potremo ascoltare “Ida B”. Eccoci quindi alle sonorità di KENNY NEAL figlio d'arte (il padre era il cantante, armonicista blues,Raful Neal), che dal CD “Devil Child” (nella 2a foto a sinistra) pubblicato dalla “Alligator Records”, ci farà ascoltare il pezzo che dà il titolo al CD. Sarà poi la volta dell'interessante band LITTLE CHARLIE & The NIGHTCATS che dal CD “Disturbing The Peace” (nella 2a foto a destra) ci offrirà un'interpretazione di “Nervous”. Passeremo poi alla brava cantante Soul JANE LEE HOOKER che con la sua band, dal CD “NO B!” (nella 3a foto a sinistra), ci farà ascoltare una intensa ed efficace interpretazione di “I Believe To My Soul”. Continueremo quindi con l'interessante MIKE ZITO And The Wheel che ci farà ascoltare “Keep Coming Back” una bella composizione tratta dall'omonimo CD (nella 3a foto a destra). Passeremo poi alla voce ed all'armonica del bluesman di strada RICK HARPMAN HATTER (nella 4a foto a sinistra) che ci farà ascoltare una sua interpretazione di “John the Revelator”. Eccoci quindi a RICK L.BLUES che ci farà ascoltare una interessante “Budos Blues” tratta dal CD “Good Luck On My Side” (nella 4a foto a destra). Passeremo poi alla cantante Soul TASHA TAYLOR che dal CD “Honey For The Biscuit” (nella 5a foto a sinistra) ci proporrà una particolare interpretazione di “Weatherman”. Chiuderemo infine la serata con la SCOTTY BOY DANIEL BLUES BAND della quale ci potremo ascoltare una bella “Lonesome Bedroom Blues”, tratta dal CD “Mercy!A Tribute To William Clarke” (nella 5a foto a destra). Ricordiamo che "BLUES FIRES" si può ascoltare Lunedi alle 19,30, in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm. Buon ascolto. "BLUES FIRES"in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa. http://accademiadartedipisa.jimdo.com .
15
Apr
animajazz::blues fires
39 letture - Share


In collaborazione con
ACCADEMIA D'ARTE
DI PISA
AnimaJazz”, “Blues Fires” e il “Dubidubidù” vanno in onda su Punto Radio, 91.6 Mhz e 91.1 Mhz e sono ascoltabili via web su www.puntoradio.fm negli orari:
ANIMAJAZZ”: il mercoledì dalle 21:00 alle 22:00;
BLUES FIRES(da Febbraio ad Ottobre) : il lunedi dalle 19:30 alle 20:30;
DUBIDUBIDÙ: Festival Delle Voci Jazz Italiane”: (da Ottobre a Gennaio): il lunedi dalle 19:30 alle 20:30.
Contatti: info@animajazz.eu
AnimaJazz Podcasts:
      02/05/2016: blues fires 96
      27/04/2016: animajazz 707
      25/04/2016: blues fires 95
      20/04/2016: animajazz 706
      18/04/2016: blues fires 94
      13/04/2016: animajazz 705
      11/04/2016: blues fires 93
      06/04/2016: animajazz 704
      04/04/2016: blues fires 92
      30/03/2016: animajazz 703
      28/03/2016: blues fires 91
      23/03/2016: animajazz 702
      21/03/2016: blues fires 90
      16/03/2016: animajazz 701
      14/03/2016: blues fires 89
      09/03/2016: animajazz 700
      07/03/2016: blues fires 88
      02/03/2016: animajazz 699
      29/02/2016: blues fires 87
      24/02/2016: animajazz 698
      22/02/2016: blues fires 86
      18/02/2016: animajazz 697
      15/02/2016: blues fires 65
      20/09/2009: Speciale 1