Benvenuto su animajazz.eu.
AnimaJazz è un “contenitore di programmi radiofonici” specifici di musica Jazz & Blues, ideati e curati da Bruno Pollacci.: “ANIMAJAZZ”: dedicato al Jazz strumentale e vocale italiano ed internazionale; “BLUES FIRES”: dedicato al Blues italiano ed internazionale; “DUBIDUBIDU': FESTIVAL RADIOFONICO DELLE VOCI JAZZ ITALIANE”. All'interno dei programmi trovano spazio tutte le poliedriche “anime“ del Jazz e del Blues, da quella tradizionale a quelle contemporane, d'avanguardia e di ricerca, non trascurando le cosiddette “contaminazioni“, siano esse provenienti dal “Rock“, dall'“Etnica“, dal “Pop” o dalla “Classica“. Pur proponendo la musica degli artisti nazionali ed internazionali più prestigiosi, acclamati e storicizzati, gli intenti dei programmi sono inoltre quelli di porsi come punto di riferimento per la promozione dei nuovi talenti emergenti, indipendentemente dalla loro età, fornendo loro opportunità per la proposta radiofonica e web della loro musica e favorendo supporto logistico per la proposta “live“. Il sito di AnimaJazz, si affianca alle trasmissioni come ulteriore “cassa di risonanza“, per avvalersi della potenzialità informativa della rete ai fini culturali di diffusione e valorizzazione della MUSICA JAZZ QUALE ALTA FORMA D'ARTE E DI COMUNICAZIONE. Animajazz è ascoltabile anche via WEB collegandosi negli orari di programmazione a questo sito ed a www.puntoradio.fm.

La puntata n° 60 di “BLUES FIRES”, ideata e condotta da BRUNO POLLACCI, in onda MARTEDI 21 Aprile alle 20 su PUNTO RADIO CASCINA, in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm si aprirà con la PAT TRAVERS Band (nella foto in alto a sinistra) che ci farà ascoltare “Waitin' On The End Of Time”,una composizione originale tratta dal CD “Can Do” pubblicato nel 2013. Proseguiremo con MUD MORGANFIELD che (nella foto in alto a destra) con la sua band ci proporrà una intensa “Midnight Lover”, tratta dal CD “Son Of The Seventh Son”. Continueremo con il valido MATT “GUITAR” MURPHY (nella 2a foto a sinistra)del quale ci ascolteremo “Boogie Overture”, tratta dal CD “Lucky Charm” pubblicato nel 2000. Eccoci quindi all’interessante gruppo dei LOS LONELY BOYS del quale ascolteremo una composizione originale intitolata “Crazy Dream” tratta dal CD “Los Lonely Boys” (nella 2a foto a destra). Sarà poi la volta della valida band italiana VINTAGE FACTORY (nella 3a foto a sinistra) che ci proporrà una composizione originale intitolata “Agif Motel” tratta dal CD “La Banda Suona, Il Club Non Paga”. Continueremo quindi con il bravo BRYCE JANEY (nella 3a foto a destra) che dal CD “Blues In My Soul”, pubblicato nel 2010 ci farà ascoltare “Walkin' On A Live Wire”. Eccoci poi al grande ELVIS PRESLEY del quale ci ascolteremo “Steamroller Blues”, tratta dal doppio CD “Elvis Presley Blues”. Chiuderemo quindi la serata con il bravo chitarrista DUKE ROBILARD del quale ascolteremo una scoppiettante “Cookin'”, tratta dal CD “Guitar Groove A Rama” (nella 4a foto a sinistra). Ricordiamo che "BLUES FIRES" si può ascoltare SABATO in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm alle 19,30. Buon ascolto. "BLUES FIRES"in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa. http://accademiadartedipisa.jimdo.com .
17
apr
animajazz::blues fires
14 letture - Share

Si intitola “Early” ed è il primo disco del quartetto “More Sundays” formato da giovani musicisti del panorama italiano:Elisabetta Maulo alla voce, Piergiorgio Pirro al pianoforte e composizioni, Beppe Scardino al sax baritono e clarinetto basso e Tony Cattano al trombone. A meno di un mese di distanza da “Love” di Francesco Cusa & The Assassins l’etichetta Improvvisatore Involontario raddoppia con una nuova uscita. Elisabetta Maulo, cantante dei “Betta Blues Society”, e Piergiorgio Pirro, pianista e compositore jazz, iniziano a collaborare nel 2011. Il loro duo ricerca e reinterpreta il suono acustico del jazz, a partire dalla straordinaria musica dagli anni ’10 del ‘900. E’ da questo suono di base, ruvido terreno e contaminato con il blues, che viene l’idea di includere nel gruppo le voci del trombone di Tony Cattano e del sax baritono di Beppe Scardino: due eccezionali improvvisatori che portano un contributo decisivo all’apertura di questa musica verso una sperimentazione spontanea e coinvolgente. Il tutto proiettato in una dimensione trasversale e atemporale. “Il percorso affrontato dal quartetto è duplice: da un lato c’è una ricerca puramente musicale che consiste nel recupero di alcuni elementi del jazz dei primordi che si sono persi nelle declinazioni successive di questa musica, e che non coincidono assolutamente con i cliché che comunemente sono legati a quel periodo. Approfondire questi elementi in chiave contemporanea, evitando i luoghi comuni sull’early jazz, è qualcosa che dà una forte suggestione. L’altro binario che seguiamo è il percorso puramente emotivo che questi brani determinano. Ci siamo accorti che aggiungere dei brani scritti da noi costituiva un modo di accompagnare l’ascoltatore in una percorso discendente verso qualcosa di sempre più profondo. Da qui l’accostamento tra musiche originali e brani della tradizione, una cosa che corrisponde al nostro modo di sentire la musica, non confinata in generi e maniere, ma come mezzo per esprimere degli stati mentali particolari”. (Piergiorgio Pirro) Il disco è acquistabile, in formato digitale, sul sito di Improvvisatore Involontario al seguente link: http://www.improvvisatoreinvolontario.com/shop/57/early-more-sundays Per info: https://www.facebook.com/MoreSundaysBand http://improvvisatoreinvolontario.com info@improvvisatoreinvolontario.com Elisabetta Maulo è una cantante con un vasto background blues. Ha fondato, nel 2009, il gruppo di blues acustico “Betta Blues Society”, formazione di grande successo di pubblico e di critica che ha partecipando a diversi festival nazionali e internazionali. Suona in duo con il chitarrista Roberto Luti, con cui inciderà ad aprile. E’ la cantante dell’ensemble impro/jazz “Wide Orchestra”. Piergiorgio Pirro lavora come pianista e compositore nell’ambito jazz e della musica improvvisata. Si è formato al conservatorio di musica “U. Giordano” di Foggia studiando pianoforte e composizione e alla scuola di musica “G. Bonamici” di Pisa; si è specializzato partecipando a numerosi seminari e workshop come quelli estivi di “Siena Jazz” ottenendo inoltre, nel 2008, la borsa di studio “Siena Jazz”. Ha inciso il suo primo lavoro come co-leader, “Monome” (Konnex Records, 2012), con il batterista Gianpaolo Camplese, il bassista Matteo Anelli e il sassofonista Peter Ehwald. E’ fondatore e direttore della “Wide Orchestra”, un ensemble jazz/avant-garde che suona musica di alcuni compositori dell’area toscana come Silvia Bolognesi, Mauro Avanzini e Beppe Scardino, oltre che dello stesso Pirro. Beppe Scardino : sassofonista baritono, clarinettista basso e compositore. Ha partecipato a masterclass con Anthony Braxton, Roscoe Mitchell, Muhal Richard Abrahams e Rob Brown. È membro del collettivo-etichetta “El Gallo Rojo”. Dirige un sestetto, “Orange Room”, con cui partecipa a numerose rassegne. Si è laureato in jazz presso il conservatorio di Bologna con Stefano Zenni con una tesi sull’ultimo Coltrane, che sarà pubblicata per la SIDMA (Società Italiana di Musicologia Afroamericana). Suona nel “Dinamitri Jazz Folklore” con cui, nel 2009, ha l’occasione di collaborare con una figura centrale della cultura afroamericana: Amiri Baraka. Dal 2007 suona con Gianluca Petrella nella sua “Cosmic Band”. Lavora in duo con Federico Scettri, batterista della “Cosmic Band”, nel progetto “Pospaghemme” e con il trio “Mr. Rencore” di Gabrio Baldacci che dal 2010 collabora con Tim Berne. Dal 2011 è impegnato – ancora con Petrella – nel nuovo progetto del trombonista pugliese “Il Bidone”: un settetto con John De Leo, Giovanni Guidi, Andrea Sartori, Joe Rehmer e Cristiano Calcagnile, dedicato alle musiche di Nino Rota. Fa parte del nuovo trio del batterista newyorchese Bobby Previte, “Plutino” con Francesco Diodati alla chitarra. Suona stabilmente – dal 2011- con il cantautore livornese Bobo Rondelli. Attivo anche in ambito rock come sassofonista e arrangiatore, tra cui i “Virginiana Miller” (Fuochi Fatui D’Artificio, Il Primo Lunedì Del Mondo). Suona con Bobo Rondelli nell’orchestrina “Gli amanti del taglio e cucito” che spesso accompagna il cantautore livornese. Tony Cattano : trombonista, compositore, improvvisatore. Nato ad Augusta (SR) nel 1979, attualmente vive a Livorno. Inizia a studiare il violino all’età di sette anni per poi passare al trombone, strumento col quale si diploma presso l’istituto musicale “V.Bellini” di Catania nel 2000. Svolge attività professionale dal 1997 collaborando con diverse realtà musicali jazzistiche nazionali ed internazionali. Ha suonato con: George Gruntz, Bob Mintzer, Maria Schneider, Kenny Wheeler, Tony Scott, Gary Valente, Cliff Korman, Franco Ambrosetti, Eddie Henderson, Don Byron, Paul Jeffrey, John Tchicai, Keith Tippett, Marcello Rosa, David Liebman, Lawrence Butch Morris, per citarne alcuni. Ha inciso diversi dischi a proprio nome tra cui: “L’uomo poco distante” del Tony Cattano ottetto, “Sweet dreams baby” dei “BAAP!” , “Vocione” del duo “Vocione” con Marta Raviglia. Collabora attualmente con diversi gruppi di jazz e di musica alternativa. E’ docente di trombone jazz presso la S.J.U. (Siena Jazz University) dall’a.a. 2012/13.
14
apr
cinziaguidetti::notizie
108 letture - Share

Si è concluso domenica 22 Febbraio il crowdfunding per diventare co-produttori del primo album del Danny Bronzini Trio “Waiting for something special”, promosso dall’Associazione Culturale Musicastrada. Una raccolta fondi dal basso che ha saputo raccogliere centinaia di sostenitori, arrivando, e superando la soglia minima di 3.000 Euro che era stata preventivata (3.175 Euro per l’esattezza pari al 105%). A causa dello SCIOPERO proclamato dai alcuni dipendenti de “La Città del Teatro di Cascina” il concerto originariamente programmato il 6 di marzo è stato annullato il pomeriggio stesso Ma adesso ABBIAMO FINALMENTE FISSATO UNA DATA PER RECUPERARE L’EVENTO. Per ringraziare tutti quelli che hanno sostenuto il progetto ma anche per dare una possibilità ulteriore a chi non ha potuto partecipare il Danny Bronzini Trio si esibirà in uno show case esclusivo DOMENICA 19 APRILE presso “La Città del Teatro” di Cascina (Pisa) Per chi non fosse ancora riuscito a partecipare al crowdfunding sarà infatti possibile scegliere e acquistare la quota e la ricompensa preferita (CD, MP3, etc), mentre tutti coloro che hanno già scelto di diventare co-produttori del disco, potranno continuare a sostenere la raccolta fondi dal basso con un biglietto di ingresso simbolico. - Per chi ha già acquistato la quota: 5 Euro Per tutti gli altri c’è la possibilità di scegliere la quota/ricompensa come segue: - 10 Euro: DISCO IN MP3 (alta qualità) e copertina direttamente sulla tua casella di posta elettronica (spedito con wetransfer) - 15 Euro: CD FISICO consegnato direttamente la sera stessa del concerto - 20 Euro: CD FISICO consegnato direttamente la sera stessa del concerto + MP3 e copertina direttamente sulla tua casella di posta elettronica (spedito con wetransfer) Il concerto è organizzato dalla Musicastrada Records con la collaborazione del Comune di Cascina. L’appuntamento è per DOMENICA 19 APRILE alle ore 21.30 presso la Sala Piccola della Città del Teatro in Via Tosco-Romagnola, 656, Cascina (Pisa) > Apertura biglietteria 20.30 > Apertura porte ore 21.00 > Inizio concerto ore 21.30 Per info: info@musicastrada.it – 3473381674
14
apr
animajazz::notizie
17 letture - Share

La puntata n° 653 di “ANIMAJAZZ”, ideata e condotta da BRUNO POLLACCI in onda Giovedi 16 Aprile alle ore 20 in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm si aprirà con la brava cantante FRANCESCA LEONE che supportata dalla “GUIDO DI LEONE POCKET ORCHESTRA”, ci farà ascoltare una sua calda composizione originale scritta con Guido Di Leone, intitolata “Querida” tratta dall’omonimo CD (nella foto in alto a sinistra) pubblicato dalla “Fo(U)r Records”. Continueremo con l’ispirato pianista FABRIZIO MOCATA (nella 1a foto a destra) che con Marco Panascia, b, Ferenc Nemeth, d e lo special guest George Garzone al sax, ci proporrà una sua composizione originale intitolata “Trisofobia”, tratta dal CD “Letter From Manhattan” pubblicato dall’”Alfa Music”. Proseguiremo con il sassofonista CRISTIANO STOCCHETTI (nella 2a foto a sinistra) che in solo, ci proporrà una sua originale interpretazione di “Scarlatti” tratta dal CD “Bianco & Preto”. Eccoci quindi al duo di sassofoni composto da TINEKE POSTMA and GREG OSBY (nella 2a foto a destra) supportato da Matt Mitchell, p, Linda Oh, b, Dan Weiss, d, dal CD “Sonic Halo” ci proporrà una composizione originale intitolata “Bottom Forty”. Sarà poi il momento di ascoltare il ROBERTO GATTO Quartet (Roberto Gatto, d, nella 3a foto a sinistra, Avishai Cohen, tp, Francesco Bearzatti, ts e Doug Weiss, b) che ci farà ascoltare una bella composizione interpretazione di “Hat On The Bobcat” tratta dal CD “Sixth Sense” pubblicato da “Parco Della Musica” Records. Eccoci quindi al valido trombettista MATHIAS EICK (nella 3a foto a destra) che in quintet con Gjermund Larsen, vi, Jon Balke, p, Mats Eilertsen, b e Helge Norbakken, pc, ci regalerà una sua interessante composizione originale intitolata “Lost” tratta dal CD “Midwest” pubblicato dalla “ECM”. Proseguiremo con il batterista, percussionista e compositore LORENZO GHETTI ALESSANDRI che insieme ad un ricco e qualificato ensemble di ottimi musicisti ci proporrà la sua composizione originale intitolata “Pannolini In Corsa”, tratta dal CD “Rhythm Of Light” (nella 4a foto a sinistra). Chiuderemo quindi la serata con la formazione di CATERINA PALAZZI SUDOKU KILLER (Caterina Palazzi, b, Antonio Raia, ts, Giacomo Ancillotto, g, Maurizio Chiavaro, d, nella 4a foto a destra) che dall'ultimo CD “Infanticide”, pubblicato da “Auand” ci farà ascoltare una sua composizione originale intitolata “Nurikabe”. Ricordiamo che "ANIMAJAZZ" si può ascoltare DOMENICA in diretta web su www.puntoradio.fm e da LUNEDÌ potrà essere effettuato il "DOWNLOAD" della puntata, gratuitamente, dal sito di "ANIMAJAZZ". Buon ascolto. "ANIMAJAZZ"in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa. http://accademiadartedipisa.jimdo.com
14
apr
animajazz::animajazz
82 letture - Share

La puntata n° 59 di “BLUES FIRES”, ideata e condotta da Bruno Pollacci, in onda Martedi 14 alle 20 su PUNTO RADIO CASCINA, anche in streaming su www.puntoradio.fm ed in immediato podcast su http://animajazz.eu si aprirà con l'indimenticato grande chitarrista e vocalist JEFF HEALEY (nella foto in alto a sinistra) che ci proporrà “Evil And Here To Stay” tratta dal CD “Evil Blues – Live at Pistoia Blues '93”. Passeremo ad uno tra i più grandi armonicisti blues italiani: MIMMO “WILD” MOLLICA (nella 1a foto a destra) che con Denny North, v/g, Riccardo Lazzeri, g, Manlio Pepe, b, Marco Perniconi, d, dall'LP “The Next Blues Generation” ci farà ascoltare una sua composizione originale intitolata “You've Got It All”. Eccoci poi al “bassonist” (fagottista) DANIEL SMITH che con Greg “Organ Monk” Lewis, o, Ron Jackson, g, Efrat Shapira, vi, Neil Clarke, pc, ci farà ascoltare un'interpretazione di “Back At The Chiken Shack”, scritta da Limmy Smith e tratta dal CD “Smokin' Hot Bassoon Blues” (nella 2a foto a sinistra). Sarà poi il momento di ascoltare JIMMY ROGERS All Stars Band che con lo special guest TAJ MAHAL dal CD “BLUES BLUES BLUES” (nella 2a foto a destra), pubblicato dall'”Atlantic” ci proporrà “Bright Lights Big City”. Continueremo con il valido gruppo di THE RIDES (nella 3a foto a sinistra) che ci proporranno una composizione originale intitolata “Honey Bee”, tratta dal CD “Can't Get Enough”. Eccoci quindi alla musica di uno tra i nomi di spicco del Blues “venato” di “R&B”: BOBBY RUSH (nella 3a foto a destra) del quale ci potremo ascoltare una sua intensa “Make Love To You” tratta dal CD “Blind Snake”. Sarà poi la volta del grande cantante e chitarrista “Blues-Rock” MICHAEL KATON (nella 4a foto a sinistra) del quale dal CD “Ten Off The Train”, pubblicato nel 2013, ci potremo ascoltare “Were The Wild Ones Go”. Sarà poi la volta del vocalist italiano MAX FERRAUTO (nella 4a foto a destra) che insieme a Bruno Marini, o, Cristina Mazza, as, Frank Moreno, d, ci proporrà una sua particolare composizione originale intitolata “Down At The Hot Tone”. Chiuderemo quindi la serata con uno dei BluesMen più conosciuti in ambito italiano: RUDY ROTTA (nella 5a foto a sinistra) che con Pippo Guarnera,Hao, Massimo Sbaragli, b ed Enzo Vallicelli, d, ci farà ascoltare “You'd Better Watch Yourself” tratta dal CD “Loner And Goner” pubblicato nel 2002 da “Azzurra Music”. Ricordiamo che "BLUES FIRES" si può ascoltare Martedi in streaming su www.puntoradio.fm ed in immediato podcast su http://animajazz.eu e sarà possibile fare il download dal sito di “Animajazz”, area podcasts. Buon ascolto. "BLUES FIRES" in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa. http://accademiadartedipisa.jimdo.com .
12
apr
animajazz::blues fires
110 letture - Share

La puntata n° 652 di “ANIMAJAZZ”, ideato e condotto da BRUNO POLLACCI, in onda GIOVEDI 9 Aprile alle 20, anche in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm si aprirà con la brava pianista JULIA HULSMANN (nella foto in alto a sinistra) che in Quartet con Theo Bleckmann, v, Tom Arthurs, tp, Marc Muellbauer, b e Heinrich Kobberling, d, ci farà ascoltare una bella interpretazione di “This Is New” (Weill/I.Gershwin), tratta dal nuovo CD intitolato “A Clear Midnight” pubblicato dalla “ECM”. Proseguiremo con il bravo batterista e compositore ALESSANDRO CAMPOBASSO che con Fabrizio Savino, g, Nicola Pannarale, p, Michele Maggi, b, (nella foto in alto a destra) dal nuovo CD “Unconditioned”, pubblicato dalla "Fo(U)r Records" ci farà ascoltare una sua composizione originale intitolata “Changes”. Passeremo poi al curioso ed ottimo gruppo dei MISSION FORMOSA (Giuseppe Bassi, b, Shen Yu Su, ts, YuYing Hsu, p, Kuan Liang Lin, d, Gaetano Partipilo, as, Francesco Lento, tp) che ci proporrà una interessante composizione originale di Giuseppe Bassi intitolata “Zhong Kul Blues” tratta dal nuovo bel CD intitolato “Mission Formosa”(nella 2a foto a sinistra) pubblicato dalla “Alfa Music”. Proseguiremo quindi con il bravo chitarrista UMBERTO CAPILONGO (feat. Giovanni Mazzarino) che con Seby Burgio, p, Matteo Cutello, tp, Giuseppe Cucchiara, b, Stefano Bagnoli, d, ci proporrà una sua composizione originale intitolata “Waiting For the Time” tratta dal nuovo CD “Inversion” (nella 2a foto a destra) pubblicato dalla ”Jazzy Records”. Continueremo con il valido gruppo canadese dei TURBOPROP (Tara Davidson, ss, Joel Frahm, ts, William Carn, tbn, Adrean Farrugia, p, Dan Loomis, b, Ernesto Cervini, d) che dal CD “Turboprop” (CD d'esordio) ci proporranno una vivace interpretazione di “Red Cross” (Charlie Parker). Passeremo alla buona musica del sassofonista italiano MARCO CASTELLI che insieme ad Alfonso Santimone, p, Edu Hebling, b, Andrea Ruggieri, d/pc, dal CD “Porti Di Mare” pubblicato dalla "Caligola Records", ci farà ascoltare una sua bella composizione originale intitolata “Zanzibar”. Chiuderemo la serata con la valida cantante STEFANIA PATANE' che insieme a Luca Mannutza, p, Daniele Sorrentino, b, Nicola Angelucci, d, dal CD “Even Not 4” pubblicato dalla “Wide Sound” ci proporrà una bella interpretazione di “Palaços”. Ricordiamo che "ANIMAJAZZ" si può ascoltare GIOVEDI in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm e potrà essere effettuato l’immediato "DOWNLOAD" della puntata, dal sito di "ANIMAJAZZ" http://animajazz.eu area podcasts. Buon ascolto. "ANIMAJAZZ"in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa – http://accademiadartedipisa.jimdo.com.
7
apr
animajazz::animajazz
128 letture - Share

La puntata n° 58 di “BLUES FIRES”, ideata e condotta da Bruno Pollacci, in onda Martedi 7 Aprile alle 20 su PUNTO RADIO CASCINA, anche in streaming su www.puntoradio.fm ed in immediato podcast su http://animajazz.eu si aprirà con la straordinaria “Bluesgirl” ANA POPOVIC (nella 1a foto a sinistra), chitarrista e cantante che con la sua band, dal CD “Can You Stand The Heat” ci farà ascoltare un'intensa “Blues For Mrs Pauline/Leave My Boy Alone”. Passeremo al valido cantante ed armonicista JOHN NEMETH (nella 1a foto a destra che con la sua ottima band, dal CD “Magic Touch” ci proporrà “You Were Wrong”. Eccoci poi all'esperto cantante e chitarrista JOEY GILMORE (nella 2a foto a sinistra) che dal CD “Bluesman”, pubblicato nel 2008, ci farà ascoltare “Bit Off More Than I Could Chew”. Sarà poi il momento di ascoltare il cantante-pianista JAY McSHANN (scomparso nel 2006, nella 2a foto a destra) del quale, dal CD “The Last Of The Blues Devils” pubblicato nel 1977 ci potremo ascoltare una sua bella composizione originale intitolata “Tain't Nobody's Bizness If I Do”. Continueremo con l'interessante gruppo di Blues/Country/Rock WHISKEY N'RYE che in attesa della loro prossima uscita discografica, che avverrà a breve, dal loro primo CD che porta il loro nome (nella 3a foto a sinistra) ci potremo ascoltare una loro composizione intitolata “Make Love”. Eccoci quindi alla musica del bravo Bluesman italiano MATT BIONDI che insieme ad Andrea Borrini, p/hao, Dario Orlandini, b e Edoardo Vannozzi, d/pc, dal CD “A Better Life” (nella 3a foto a destra) ci farà ascoltare una sua valida composizione originale intitolata “500 Spread Blues”. Sarà poi la volta del cantante e chitarrista EARL KING (scomparso nel 2003, nella 4a foto a sinistra) del quale, dal CD “The Sonet Bluesstory” ci potremo ascoltare una interessante composizione originale intitolata “Time For The Sun To Rise”. Passeremo quindi all'ottimo trio dei TRAMPLED UNDER FOOT (nella 4a foto a destra) che dal CD “Badlands” pubblicato nel 2013, ci offriranno una straordinaria “You Never Really Loved Me”. Chiuderemo quindi la serata con un conosciutissimo e "storico" personaggio del Pop italiano: BOBBY SOLO che insieme alla sua ottima band, ci ha sorpresi con la pubblicazione di un bellissimo disco dedicato a John Lee Hooker intitolato appunto “The Songs Of John Lee Hooker” (nella 5a foto a sinistra), dal quale ci ascolteremo “I'm Bad Like Jesse James”. Ricordiamo che "BLUES FIRES" si può ascoltare Martedi in streaming su www.puntoradio.fm ed in immediato podcast su http://animajazz.eu e sarà possibile fare il download della puntata dall'area podcasts del sito http://animajazz.eu. Buon ascolto. "BLUES FIRES" in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa. http://accademiadartedipisa.jimdo.com .
5
apr
animajazz::blues fires
77 letture - Share

“Stilelibero” è la settima produzione di nusica.org, un album che nasce da un’improvvisazione libera ad opera di due navigati ‘crawlisti in musica’. A marzo 2014 Luigi Vitale e Luca Colussi colgono l’opportunità di suonare insieme in duo: si tuffano e si affidano al loro personale e codificato approccio strumentale, sperimentando, di bracciata in bracciata e di vasca in vasca, la loro naturale sinergia musicale, e registrando (homemade) quello che accade. Gli otto pezzi di “Stilelibero” sono la fotografia di quell'allenamento senza sforzo, un progetto e un cd votato alla sorpresa, all’irripetibilità e al caso, che attraversa diversi “momenti” musicali lasciando aperte le infinite possibilità di evocazione che la musica, e in questo caso la libera improvvisazione, offrono a chi l’ascolta, dapprima a chi la fa, ossia di far emergere il bagaglio creativo (inconscio) e di giocare liberamente con il proprio stile. Stilelibero è • Luigi Vitale (vibrafono, vibrafono preparato con catene, arco da contrabbasso, MXR distortion, Memory boy Electro Harmonix) • Luca Colussi (batteria, sonagli, gong e vari oggetti sonori) Info, descrizioni dei brani e streaming: http://www.nusica.org/it/o7_stilelibero.html Per ascoltare e scaricare gratuitamente da SoundCloud: https://soundcloud.com/nusica-org/sets/luigi-vitale-e-luca-colussi
3
apr
Alessandra Trevisan::notizie
21 letture - Share

L’Ah-Um Milano Jazz Festival giunge alla sua tredicesima stagione e dà il via alla prima edizione del Maletto Prize. Dedicato ai giovani musicisti emergenti, il concorso nasce con l’obiettivo di individuare e valorizzare i progetti musicali originali nell’ambito del jazz e della musica improvvisata. Sono ammessi al Maletto Prize gruppi, formati da quattro elementi al massimo. Tutti i progetti saranno valutati da una giuria di 8 membri presieduta da Luca Conti (direttore di Musica Jazz) e composta dai critici musicali Flavio Caprera e Gianmichele Taormina, dai musicisti Marco Massa, Tito Mangialajo Rantzer e Luca Perciballi, e da Antonio Ribatti e Gianni Barone. Le otto band selezionate avranno la possibilità di esibirsi il 14 maggio nei luoghi del circuito Isola Jazz Club. Tra esse sarà decretato dalla giuria il vincitore finale, che otterrà un contratto discografico e di rappresentanza artistica con la NAU Records. La partecipazione al Maletto Prize è gratuita; le band partecipanti dovranno inviare la documentazione completa, come indicato nel regolamento, via posta elettronica all’indirizzo malettoprize@gmail.com, entro in 25 aprile 2015. Il Maletto Prize, ideato da Antonio Ribatti e da Gianni Barone e sostenuto moralmente dalla famiglia Maletto, è promosso dall’Associazione Gianmario Maletto e realizzato dal Collettivo Jam con la collaborazione della NAU Records e del Distretto Urbano del Commercio – Isola e il patrocinio del Comune di Milano e della Regione Lombardia. Per info e regolamento: www.ahumjazzfestival.com.
3
apr
animajazz::notizie
22 letture - Share

Grandi ospiti in cartellone. Si parte con la Bohème in Jazz di Arrighini e il Minimal Electro-Jazz Chamber Music degli Austriaci Hi5. Viterbo dal 2 al 6 aprile 2015 Al via da giovedì il Tuscia in Jazz Spring Festival a Viterbo. Dal 2 al 6 aprile la Pasqua della città dei Papi si tingerà di Jazz. Grandi nomi del jazz italiano in cartellone come: Fabrizio Bosso, Enzo Pietropaoli, Rita Marcotulli, Rosario Giuliani, Aldo Bassi, Elisabetta Antonini e star internazionali come Kurt Rosenwinkel, cui Down Beat la leggendaria rivista di musica ha dedicato la copertina, Aaron Parks, Orlando Le Fleming e Allan Mednard. Cinque giorni di concerti e seminari che coinvolgeranno il centro storico della città dei Papi. Le location sono il Museo della Ceramica della Tuscia, la Sala Anselmi, il Palazzo dei Papi, il Mat, il Blitz Caffè, Sala degli Almadiani e Teatro San Leonardo. Oltre 120 ragazzi provenienti da tutta Europa si riverseranno in città da giovedì per partecipare ai corsi didattici del festival, tra i più frequentati e quotati in Italia. Il Tuscia in Jazz Spring 2015 parte forte del riconoscimento appena ottenuto dalla Commissione Europea e di quello del Mibac che lo ha inserito sul sito verybello.it per l’Expo2015. Oltre agli allievi dei seminari arriveranno in città altre 100 persone tra insegnanti, staff e accompagnatori. Oltre 20 eventi in programma di cui 11 a pagamento e 9 gratuiti. Si aprirà il 2 aprile alle ore 19.00 (ingresso euro 10) alla Sala degli Almadiani con il concerto di Riccardo Arrighini al piano solo accompagnato da Stefano Cianti, pittore e artista viterbese, la Bohème in Jazz. Un titolo quando mai significativo di ciò che sarà il nuovissimo lavoro di Riccardo Arrighini, il “pianista italiano che ha fuso Classica e Lirica con il jazz”, appellativo che si è guadagnato per aver riarrangiato, e già su cd, autori come PUCCINI, VERDI, ROSSINI, VIVALDI, MOZART, MORRICONE, CHOPIN, e BEETHOVEN e con concerti in tutto il mondo. Stavolta la sua reinterpretazione in chiave jazz di grandi capolavori classici e lirici "osa" in un progetto mai tentato prima, ossia un'intera Opera di Giacomo Puccini, "La Bohème", sicuramente la più famosa nel mondo e la più venduta ad oggi. La passionalità di questo capolavoro del grande Maestro si sposa perfettamente con quella del pianista toscano. Egli infatti è residente a Torre del Lago e fin da bambino pur inconsciamente ne ha respirato la musicalità e ne che conosce benissimo tutto il repertorio e significato. Pur melodico e votato da sempre al lirismo, Arrighini possiede tecnica cristallina e un naturale suono di pianoforte rotondo e percussivo e, con la sua musicalità, ama da sempre confrontarsi su terreno jazzistico con autori “forti” anche dal punto di vista emotivo. Un progetto quantomai insolito ed originale, quindi, un energia come forse mai Arrighini aveva raggiunto nei suoi lavori precedenti, complice sicuramente l'esperienza raggiunta negli anni e un repertorio che vede alcune tra le più importanti, famose e straordinarie composizioni del grande genio italiano quali il’”Valzer di Musetta”, “Mi chiamano Mimì”, “Che gelida manina”, "Sono andati, fingevo di dormire”, “O'soave fanciulla” e tutte le altre aria dell'Opera. Una novità assoluta in campo jazzistico, un esperimento monografico mai tentato prima e che colloca Arrighini tra i "pionieri" internazionali del genere. Alle 21.30 invece al teatro San Leonardo (ingresso euro 15 con Cd omaggio) sarà il turno degli austriaci Hi5 e il loro progetto che fonde il Jazz alla classica e il rock. La giornata del 2 aprile si chiuderà al Blitz Caffè alle 23.00 con una Jam Session che vedrà coinvolti gli studenti dei corsi e gli insegnanti. Dal 3 aprile partiranno i seminari didattici del festival che si terranno dal 3 al 5 aprile dalle ore 10 alle ore 18. Il 3 aprile ospiti del festival saranno alle 18 al Museo delle Ceramiche Angelo Olivieri con il suo quartetto dedicato alla musica di New Orleans (ingresso libero), alle 19 agli Almadiani (ingresso euro 10) il poeta Alessandro Vettori presenterà il suo #MadeOfWords che fonde la poesia alla musica e alla danza. Sempre il 3 aprile alle ore 21.30 al Teatro San Leonardo andrà in scena uno dei concerti più attesi del festival con il trombettista Fabrizio Bosso e il suo trio spiritual. Il festival che proseguirà fino al 6 aprile ed il cui programma e visibile o sul sito www.tusciainjazz.it o sulla pagina facebook/tusciainjazz nei giorni seguenti proporrà oltre 3 appuntamenti al giorni con i migliori nomi della scena internazionale. Il festival è curato e realizzato da Italo Leali direzione artistica, Luca Ciccione direzione comunicazione e immagine, Mirko Gerunzi direttore tecnico e Enrico Mianulli ed Aldo Bassi responsabili della didattica. I biglietti dei concerti sono acquistabili direttamente sul posto o in prevendita su www.ciaotickets.com o presso la Promotuscia di Via Ascenzi a Viterbo. Per chi volesse puo sottoscrivere a soli 70 euro un abbonamento che permette l’ingresso a tutti gli eventi con uno sconto del 50%. Il Tuscia in Jazz Spring è realizzato grazie al contributo di Provincia, Comune di Viterbo, Meta Energia spa, Grappa Zanin, Neurosegno e Fondazione Carivit. Per info contattare 3939511130. Programma Completo Giovedì 2 aprile Sala degli Almadiani ingresso euro 10 Ore 19.00 La bohème in Jazz Riccardo Arrighini Gues Stefano Cianti (il pittore durante il live di Arrighini dipingerà delle opere che resteranno in esposizione fino al 6 aprile) Teatro San Leonardo ingresso euro 15 con Cd Omaggio Ore 21.30 HI5 (Austria) presentazione del cd dei vincitori del Tuscia in Jazz European Award Blitz Caffè ingresso libero Ore 23.00 Jam Session Venerdì 3 aprile Museo della Ceramica della Tuscia ingresso libero Ore 18.00 New Orleans Footprints/Angelo Olivieri Quartet Sala degli Almadiani ingresso euro 10 Ore 19.00 #madeofwords di Alessandro Vettori Performance di poesia, musica e danza Teatro San Leonardo ingresso euro 15 Ore 21.30 Fabrizio Bosso, Alberto Marsico e Alessandro Minetti Spiritual Blitz Caffè ingresso libero Ore 23.00 Jam Session Sabato 4 aprile Museo della Ceramica della Tuscia ingresso libero Ore 18.00 Bass n’ Voice duo Sala degli Almadiani ingresso euro 10 Ore 19.00 Rosario Giuliani/Enzo Pietropaoli Teatro San Leonardo ingresso euro 15 Ore 21.30 Kurt Rosenwinkel New Quartet Blitz Caffè ingresso libero Ore 23.00 Jam Session Domenica 5 aprile Museo della Ceramica della Tuscia ingresso libero Ore 18.00 Tuscia in Jazz Student band Sala Almadiani ingresso euro 10 Ore 19.00 Rita Marcotulli The light side of the Moon Teatro San Leonardo ingresso euro 15 Ore 21.30 Rosario Giuliani meets Enrico Mianulli Jazz Orchestra Blitz Caffè ingresso libero Ore 23.00 Jam Session Lunedì 6 aprile Palazzo dei Papi ingresso euro 10 Ore 11.00 Elisabetta Antonini duo - Nuance Museo della Ceramica della Tuscia ingresso libero Ore 17.00 Amanouche Gipsy Trio Sala Almadiani ingresso euro 10 Ore 19.00 Classic play(ers) jazz - Giammarco Casani duo Teatro San Leonardo ingresso euro 15 Ore 21.30 Masileyo/Soundtracks for a real life guest Aldo Bassi, Angelo Olivieri posti 350 Blitz Caffè ingresso libero Ore 23.00 Jam Session
31
mar
animajazz::notizie
39 letture - Share


In collaborazione con
ACCADEMIA D'ARTE
DI PISA
AnimaJazz”, “Blues Fires” e il “Dubidubidù” vanno in onda su Punto Radio, 91.6 Mhz e 91.1 Mhz e sono ascoltabili via web su www.puntoradio.fm negli orari: “ANIMAJAZZ”: il giovedi dalle 20:00 alle 21:00; “BLUES FIRES(da Febbraio ad Ottobre) : il Martedi, dalle 20:00 alle 21:00; “DUBIDUBIDÙ: Festival Delle Voci Jazz Italiane”: (da Ottobre a Gennaio): il Martedi dalle 20:00 alle 21:00. Contatti: info@animajazz.eu
AnimaJazz Podcasts:
      16/04/2015: animajazz 653
      14/04/2015: blues fires 59
      09/04/2015: animajazz 652
      07/04/2015: blues fires 58
      02/04/2015: animajazz 651
      31/03/2015: blues fires 57
      26/03/2015: animajazz 650
      24/03/2015: blues fires 56
      19/03/2015: animajazz 649
      17/03/2015: blues fires 55
      12/03/2015: animajazz 648
      10/03/2015: blues fires 54
      05/03/2015: animajazz 647
      03/03/2015: blues fires 53
      26/02/2015: animajazz 646
      24/02/2015: blues fires 52
      19/02/2015: animajazz 645
      17/02/2015: blues fires 51
      12/02/2015: animajazz 644
      10/02/2015: blues fires 50
      05/02/2015: animajazz 643
      03/02/2015: blues fires 49
      29/01/2015: animajazz 642
      27/01/2015: dubidubidu 17
      22/01/2015: animajazz 641
      20/01/2015: dubidubidu 16
      15/01/2015: animajazz 640
      13/01/2015: dubidubidu 15
      08/01/2015: animajazz 639
      06/01/2015: dubidubidu 14
      01/01/2015: animajazz 638
      30/12/2014: dubidubidu 13
      25/12/2014: animajazz 637
      23/12/2014: dubidubidu 12
      18/12/2014: animajazz 636
      16/12/2014: dubidubidu 11
      11/12/2014: animajazz 635
      09/12/2014: dubidubidu 10
      04/12/2014: animajazz 634
      02/12/2014: dubidubidu 9
      06/08/2014: speciale 1
      20/09/2009: speciale 1
Chi c'é online
10 visitatori online
1 ospiti, 9 bots, 0 membri
Mappa dei visitatori