Benvenuto su animajazz.eu.
AnimaJazz è un “contenitore di programmi radiofonici” specifici di musica Jazz & Blues, ideati e curati da Bruno Pollacci.: “ANIMAJAZZ”: dedicato al Jazz strumentale e vocale italiano ed internazionale; “BLUES FIRES”: dedicato al Blues italiano ed internazionale; “DUBIDUBIDU': FESTIVAL RADIOFONICO DELLE VOCI JAZZ ITALIANE”. All'interno dei programmi trovano spazio tutte le poliedriche “anime“ del Jazz e del Blues, da quella tradizionale a quelle contemporane, d'avanguardia e di ricerca, non trascurando le cosiddette “contaminazioni“, siano esse provenienti dal “Rock“, dall'“Etnica“, dal “Pop” o dalla “Classica“. Pur proponendo la musica degli artisti nazionali ed internazionali più prestigiosi, acclamati e storicizzati, gli intenti dei programmi sono inoltre quelli di porsi come punto di riferimento per la promozione dei nuovi talenti emergenti, indipendentemente dalla loro età, fornendo loro opportunità per la proposta radiofonica e web della loro musica e favorendo supporto logistico per la proposta “live“. Il sito di AnimaJazz, si affianca alle trasmissioni come ulteriore “cassa di risonanza“, per avvalersi della potenzialità informativa della rete ai fini culturali di diffusione e valorizzazione della MUSICA JAZZ QUALE ALTA FORMA D'ARTE E DI COMUNICAZIONE. Animajazz è ascoltabile anche via WEB collegandosi negli orari di programmazione a questo sito ed a www.puntoradio.fm.

La puntata n° 646 di “ANIMAJAZZ”, ideata e condotta da BRUNO POLLACCI, in onda Giovedi 26 Febbraio alle 20 su PUNTORADIO, in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm si aprirà con la conosciuta e stimata cantante MARLENE VERPLANCK (nella foto in alto a sinistra) che insieme a Mike Renzi, p, David Finck, b, e Ron Vincent, d, ci proporrà una particolare versione di "Where Can I Go Without You" tratta dal CD “I Give Up, I’m In Love”. Passeremo quindi all’ottimo GABRIELE BOGGIO FERRARIS Quartet (Gabriele Boggio Ferraris, vib, Carlo Gravina, as, Alessandro Rossi, d, Giacomo Tagliavia, b) che dal CD “Penguin Village” pubblicato dalla “UR Records” ci proporrà una composizione originale di Gabriele Boggio Ferraris intitolata “Useless” ( nella foto in alto a destra) . Continueremo con il particolare sassofonista KEN THOMSON che con il suo quintet “Slow/Fast” (Ken Thomson, bcl/as, Nir Felder, tg, Russ Johnson, tp, Adam Armstrong, b, Fred Kennedy, d) dal CD “Settle” ci proporrà una sa composizione originale ititolata “We Are Not All In This Together”. Passeremo quindi al valido trio formato da ERMES PIRLO-PAOLO BIASI-EMANUELE MANISCALCO (Ermes Pirlo, ac, Paolo Biasi, b, Emanuele Maniscalco, d) che dal CD Bellow's Training” pubblicato dalla “nBn” ci proporrà una composizione originale intitolata “Simon Demon” ( nella foto in alto a destra) . Eccoci quindi alla musica del pianista DONATELLO D'ATTOMA che dal CD “Watchdog” pubblicato da “Jazz Engine”, con il supporto di Francesco Angiuli, b, Domenico Caliri, g, Vladimir Kostandinovic, d, Luca Alemanno, b, Alex Milella, g, Lello Patruno, d, ci proporrà una sua composizione originale intitolata “Kick-off” (nella 2a foto a destra). Passeremo quindi alla cantante ELISABETTA MANGANELLI che con Michele Paoletti, g e Carmelo Leotta, b, ci proporrà un’interpretazione di “Just A-Sittin’ And A-Rockin’”, tratta dal n uovo CD "In An Ellingtonian Mood”. Chiuderemo quindi la serata con il DAWAN MUHAMMAD/BILLY HIGGINS Sextet (Dawan Muhammad, sax, James “Smitty” Smith, tp, Phil Ranelin, tbn, Greg Kirstin, p, Jesse “Yusef” Murphy, b, Billy Higgins, d) che dal CD “Smoke Signal” (nella 5a foto a sinistra) ci proporrà una interessante interpretazione di “Just Friends”. Ricordiamo che "ANIMAJAZZ" si può ascoltare Giovedi in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio. Buon ascolto. "ANIMAJAZZ"in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa – http://accademiadartedipisa.jimdo.com.
24
feb
animajazz::animajazz
48 letture - Share

La puntata n° 52 di “BLUES FIRES”, ideata e condotta da Bruno Pollacci, in onda Martedi 24 Febbraio alle 20 su PUNTO RADIO CASCINA, anche in streaming su www.puntoradio.fm ed in immediato podcast su http://animajazz.eu si aprirà con una tra le più importanti "Signore in Blues" del mondo: KOKO TAYLOR, che con il suo gruppo ci proporrà “Bad Avenue” (nella foto in alto a sinistra) tratta dal bel CD “Old School”. Passeremo all'interessante blueman/attore HUGH LAURIE che dal CD “Didn't It Rain” ci farà ascoltare una sua composizione originale intitolata “Evenin'”. Eccoci poi alla brava cantante/chitarrista JOANNE SHAW TAYLOR che con la sua band ci proporrà “World On Fire”, tratta dal bel CD “Diamonds In The Dirt”. Sarà poi il momento di ascoltare la brava cantautrice americana LUCINDA WILLIAMS (nella foto in alto a sinistra) che con la sua band ci proporrà una sua composizione originale intitolata “Something Wicked This Way Comes” tratta dal doppio CD “Down Where The Spirit Meets The Bone” pubblicato nel 2014. Continueremo con il valido chitarrista e cantante ALBERT CASTIGLIA che dal CD “Solid Ground” pubblicato nel 2014 ci proporrà una sua composizione originale “Sleeples Nights” . Eccoci quindi alla musica del valido cantante e chitarrista Blues/Rock MASON RUFFNER che dal CD “Evolution” pubblicato nel 1994 ci farà ascoltare una energetica “Loaded Down” (nella 2a foto a destra) . Sarà poi la volta di un altro cantante/chitarrista Blues/Rock, il valido MIKE ZITO & The Wheel che dal CD “Gone To Texas ci proporrà una grintosa “Don't Think Cause You're Pretty”. Sarà poi il momento di un ritorno al passato con MISSISSIPPI JOHN HURT del quale, dal CD “1928 Sessions” ci potremo ascoltare “Frankie”. Chiuderemo quindi la serata con una grande cantante/chitarrista del Blues contemporaneo: SENA EHRHARDT che dal CD “Live My Life” pubblicato nel 2014 ci farà ascoltare una sua composizione originale“If Trouble Was Money”. Ricordiamo che "BLUES FIRES" si può ascoltare Martedi in streaming su www.puntoradio.fm ed in immediato podcast su http://animajazz.eu e sarà possibile fare il download della puntata dall'area podcasts del sito http://animajazz.eu. Buon ascolto. "BLUES FIRES" in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa. http://accademiadartedipisa.jimdo.com .
22
feb
animajazz::blues fires
51 letture - Share

JAM Jazz A Mira 2015 rassegna dedicata al JAZZ indipendente suoni, immagini e parola dal jazz del futuro giovedì 12, sabato 14 e domenica 15 marzo 2015 a Mira, Venezia JAM è una rassegna organizzata da Associazione Culturale Keptorchestra e Scuola di musica Thelonious Monk con il contributo e la partnership di Comune di Mira, Fondazione Riviera Miranese, network JJU, nusica.org si ringraziano per il sostegno gli sponsor Arredamenti PJM International • Conte 131 | ‘Design is Life’ JAM si realizza anche con la collaborazione di Associazione MIDJ • Best Western Hotel Bologna • Ristorante DaTura • Spaccio del Contadino • Osteria “Ae Porte” Programma JAM 2015 giovedì 12 marzo, ore 21.00 @ Ostaria “Dai Kankari”, Marano di Mira JAM Preview “Monkankari” allievi della Scuola di musica “Thelonious Monk” in concerto + jam session sabato 14 marzo JAM Day @ Biblioteca di Oriago ore 10.00 JJU Session con istituzioni ed esperti del territorio dalle 15.30 JAM Day con l’associazione MIDJ ore 21.00 “Jam di JAM” Al termine degli incontri del mattino e del pomeriggio, sarà offerto un aperitivo con buffet. domenica 15 marzo ore 12.00 Jazz Brunch con INDÙ: Claudio Vignali, Andrea Grillini feat. Achille Succi @ Osteria “Ae Porte”, Mira Porte ore 18.00 doppio concerto con Gianluca Petrella e Giovanni Guidi “SoupStar” + Emersion Quartet: Dario Carnovale, Francesco Bearzatti, Simone Serafini, Luca Colussi @ Teatro Villa dei Leoni, Mira COMUNICATO STAMPA Tre giorni di incontri, eventi, concerti per l’undicesima edizione di “JAM - Jazz A Mira”, dal 12 al 15 marzo 2015. Un programma ghiotto per l’oramai attesa rassegna di jazz sulla Riviera del Brenta, confezionata pensando a un tema forte e controcorrente come quello del jazz italiano. Gli appuntamenti di quest’anno saranno tutti diversi fra loro e comprenderanno, oltre alla musica “dal vivo” anche meeting e dibattiti, secondo un calendario articolato per un pubblico ampio e variegato, di addetti e di non addetti ai lavori. Perciò prendete un cucchiaino e affondatelo nel nostro barattolo di ‘marmellata’: ce n’è per tutti i gusti! La rassegna comincia giovedì 12 marzo presso l’Ostaria “Dai Kankari” di Marano di Mira (VE) con “Monkankari”, un concerto + jam session degli allievi di musica d’insieme della Scuola Thelonious Monk di Mira (ore 21.00), aperto a professionisti e appassionati. Sabato 14, invece, la Biblioteca di Oriago ospiterà il consueto “JAM Day” con tre appuntamenti. Il primo è “JJU Session. Territorio, rete e cultura: musica che dà lavoro” (ore 10.00, ingresso libero); un incontro con istituzioni e organizzatori locali, che affronteranno tematiche legate alla realizzazione di eventi culturali e musicali nella zona della Riviera del Brenta e del Miranese. Dalle 15.30 “JAM Day con MIDJ”, un meeting a valenza culturale tra operatori del settore jazzistico, organizzatori, musicisti, editori e pubblico, che riguarderà il futuro del jazz in Italia. Partecipano ed intervengono Ada Montellanico e Giuseppe Mazziotti della neonata associazione MIDJ (Musicisti Italiani Di Jazz). Seguirà una tavola rotonda aperta a 360° sui temi del pomeriggio, quindi, la “Jam di JAM”, jam session di sola musica originale con ospiti a sorpresa (ore 21.00). Al termine dei due incontri del mattino e del pomeriggio, sarà offerto un aperitivo con buffet. La rassegna chiude domenica 15 marzo con tre appuntamenti. Il primo è il Jazz Bruch con Indù presso l’Osteria “Ae Porte” di Mira Porte (ore 12.00): jazz e cibo per una formula che JAM propone per la prima volta nel suo calendario. Ospiti gli Indù, progetto di due talenti, Claudio Vignali (piano) e Andrea Grillini (batteria), cui si unisce Achille Succi (sax alto e clarinetto), da anni uno dei più stimati artisti del nostro panorama jazzistico. La loro è una musica originale, surreale e onirica che nasce da un’innovativa sintesi di più generi, (dalla classica al jazz alla musica d’avanguardia), per un live sorprendente. Per info e prenotazioni: 3460809542. Il Teatro Villa dei Leoni di Mira presenta invece nel pomeriggio (dalle 18.00), un doppio concerto trascinante e coinvolgente: a salire sul palco per primo sarà SoupStar, duo di Gianluca Petrella (trombone) e Giovanni Guidi (pianoforte). Artisti italiani tra i migliori della nuova generazione presentano il loro progetto dinamico, ricco di idee e di sfumature, che si muove tra originali ed inediti, e in cui vige una perfetta sintonia artistica e umana. Entrambi i musicisti affrontano con ironia e apertura mentale la propensione a esplorare, in lungo e in largo, nuove dimensioni e nuovi linguaggi. Attualmente stanno lavorando ad un nuovo disco in uscita per ECM. Secondo live in programma, con l’Emersion Quartet di Dario Carnovale (pianoforte), Francesco Bearzatti (sax tenore), Simone Serafini (contrabbasso) e Luca Colussi (batteria). Il quartetto onora Dewey Redman, tenorista afroamericano dell’area avant-garde tra anni ’60 e ’80; fondamentale nella formazione è il ruolo di Francesco Bearzatti, musicista straordinario e versatile, in grado di portare nel gruppo la sua grande energia. Il fulcro di questo progetto sono il ritmo e la dinamica, che si sviluppano attraverso brani originali e soprattutto attorno ad un'unica suite, in un flusso continuo che diverte, trascina, esplode in momenti di vivace intensità ma anche in altri di più intima empatia. *** L’ingresso agli eventi del 12 e 14 marzo (mattina e pomeriggio) è gratuito; ingresso alla “Jam di JAM” ad offerta libera e responsabile. Il Jazz Brunch con Indù è su prenotazione; biglietto unico doppio concerto SoupStar+Emersion Quartet: interi euro 12, ridotti euro 10. Per info e prenotazioni: 3460809542. JAM mette in rete e sinergia molte realtà: è organizzata dall’Associazione Culturale Keptorchestra e Scuola di musica Thelonious Monk con il contributo e la partnership di Comune di Mira, Fondazione Riviera Miranese, network JJU, nusica.org; sostenuta dagli sponsor Arredamenti PJM International, Conte 131 | ‘Design is Life’; JAM si realizza anche con la collaborazione di Associazione MIDJ, Best Western Hotel Bologna, Ristorante da Tura, Spaccio del Contadino, Osteria “Ae Porte”. Info www.jazzamira.it www.facebook.com/jazzamira info@jazzamira.it PER PRENOTAZIONI Segreteria della Scuola di musica “Thelonious Monk” di Mira (VE) dal Lunedì al Venerdì dalle 18 alle 19.30 Tel. 3460809542 segreteria@theloniousmonk.it Biglietti Tutti gli eventi sono a ingresso libero salvo dove indicato. L'ingresso alla "Jam di JAM" è gratuito con offerta libera e responsabile. Jazz Brunch con INDÙ feat. Achille Succi: info e prenotazioni al 3460809542 Biglietto unico doppio concerto, domenica 15 marzo ore 18.00 SoupStar+Emersion Quartet: intero €12, ridotto €10 Riduzioni valide per ragazzi da 12 a 18 anni, soci Keptorchestra, soci nusica.org, under 25 / over 65  gratuiti: stampa accreditata e bambini da 0 a 12 anni. Indirizzi utili Ass. Cult. Keptorchestra e Scuola di musica “Thelonious Monk”, via E. Toti 33, 30034 Mira (VE) – tel. 3460809542 Teatro Villa dei Leoni, Riviera Silvio Trentin 3, 30034 Mira (VE) Biblioteca di Oriago, Ex Cinema Italia, via Venezia 171/172, 30034 Oriago (VE) – tel. 041429394 Ostaria “Dai Kankari”, via Fossa Donne 93, 30034 Marano di Mira (VE) – tel. 041479594 Osteria “Ae Porte”, via Don Minzoni 60, Mira Porte (VE) – tel. 041420571
21
feb
Alessandra Trevisan::notizie
14 letture - Share

Ravi Coltrane ph Michael Weintrob Si conclude lunedì 23 febbraio la XX edizione di Metastasio Jazz con il concerto del Ravi Coltrane Quartet. Sul palco del Teatro Metastasio alle ore 21 salirannoRavi Coltrane al sax tenore, David Virelles al pianoforte, Dezron Douglas al contrabbasso e Jonathan Blake alla batteria. “Un sassofonista dal cognome ingombrante che con quieta tenacia ha raggiunto vette di assoluta eccellenza, a dimostrare che il jazz è tutta questione di personalità” sottolinea il direttore artistico Stefano Zenni. Era il 1967 quando John Coltrane muore prematuramente. Una tragedia per il mondo del jazz, ma un trauma maggiore per il piccolo Ravi Coltrane, che aveva solo due anni. Vent’anni dopo, con un cognome ingombrante, il giovane si avvia a diventare un sassofonista di rilievo. L’ambiente nel quale cresce è quello dell’M-Base di Steve Coleman, che negli anni ‘80 rinnova il linguaggio a colpi di tempi dispari, cicli ritmici complessi, scale dissonanti e assimilazione di suoni ed energie dell’hip-hop. È la scuola da cui escono anche Vijay Iyer e Steve Lehman, ma sul giovane Coltrane quell’esperienza spinge in una direzione diversa. È il 1997 quando il sassofonista, dopo una vasta esperienza con tanti grandi del jazz, da McCoy Tyner a Herbie Hancock a Kenny Barron, incide il suo primo disco da leader. Da quel momento ad oggi Coltrane ha maturato ciò che sembrava impossibile: un suono del tutto personale, che non ricorda quello del padre; un fraseggio fitto, incalzante e angoloso, erede delle speranze con l’M-Base, una concezione compositiva nel solco della tradizione hard bop contemporanea, come in un prolungamento attuale della scuola Blue Note degli anni ‘60, ma con un tocco di personale eccentricità; un gusto per l’interplay nel gruppo energico e trascinante. Insomma, oggi Ravi Coltrane è uno dei protagonisti della scena attuale, e lo è senza che la sua musica debba nulla di rilevante al padre, se non nella misura in cui tutti gli sono debitori. La sua carriera dunque è il segno che il jazz oggi è davvero un linguaggio nel quale è possibile aprirsi nuovi spazi espressivi, senza dimenticare la grande storia del passato. Lunedì sera si conclude anche la mostra fotografica, a ingresso libero, “Uno scatto con Duke. Fotografie e materiali storici del jazz al Metastasio, 1967-1972” a cura di Fabrizia Bettazzi e Stefano Zenni visitabile tutti i giorni dal lunedì al sabato dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 19.00 e durante l’apertura del teatro per i concerti. PREZZI SINGOLI BIGLIETTI intero: 18 euro; gruppi, soci Coop, over 65: 14 euro; under 25: 10 euro. Teatro Metastasio Via B. Cairoli, 59 59100 Prato Telefono + 39 0574 6084 http://www.metastasio.it/it/met-jazz/ https://www.facebook.com/metastasiojazz I biglietti sono acquistabili presso la biglietteria del Teatro Metastasio dal lunedì al sabato 9.30/12.30 e 16.00/19.00 oppure online con il 10% di sconto: http://ticka.metastasio.it
21
feb
cinziaguidetti::notizie
16 letture - Share

Ultimo appuntamento, domenica 22 febbraio, con gli eventi collaterali mattutini della XX edizione di Metastasio Jazz. Presso la scuola di musica “Giuseppe Verdi” alle ore 11 verrà proiettato il film “Appunti per un film sul jazz” (30 min. circa) di Gianni Amico. Interverranno il direttore artistico di Metastasio Jazz,Stefano Zenni e il figlio del registra, Olmo Amico; e proprio quest’ultimo, promotore insieme alla Cineteca di Bologna della ristampa dei film rimasti a lungo difficili da reperire, racconterà la storia del padre, del cinema degli anni ’60, dei cortometraggi e degli speciali contenuti nel DVD. Tra il 1964 e il 1965 il regista Gianni Amico (1933 – 1990), una delle figure chiave del cinema italiano moderno, ha girato due cortometraggi sul jazz destinati a fare storia: “Noi insistiamo! Suite per la libertà subito”, un montaggio delle fotografie delle proteste americane degli anni ’60 con la colonna sonora dell’album di Max Roach “We Insist! – Freedom Now Suite” e “Appunti per un film sul jazz” che segna la nascita della nouvelle vague italiana, girato durante il festival di Bologna del 1965 in cui appaiono musicisti tra cui Don Cherry, Steve Lacy e Franco D’Andrea. Il DVD “Jazz e altre visioni” contiene, oltre ai due film sul jazz, un documentario sulla vita di Gianni Amico con interventi dei parenti e degli amici, più tre extra: le testimonianze di Bernardo Bertolucci, amico di famiglia, del direttore artistico di Metastasio Jazz Stefano Zenni e del poeta Tatti Sanguineti. Gianni Amico è stato un cineasta sperimentale negli anni ’60 e un personaggio dagli interessi culturali aperti che ha portato la musica brasiliana in Italia: nel 1983 ha organizzato a Roma il grande evento musicale “Bahia de todos os sambas”, allestito al Circo Massimo nell’ambito delle iniziative dell’Estate romana, al quale hanno partecipato grandi nomi della musica brasiliana come Gilberto Gil, Caetano Veloso, Gal Costa, Naná Vasconcelos, João Gilberto. Il suo incontro con la musica brasiliana era iniziato alla fine degli anni ’60 quando aveva iniziato a compiere i primi viaggi in Brasile, e dove ha girato per la RAI i documentari Giovani brasiliani (1967) e “Ah! Vem o samba”. Prossimi appuntamenti di Metastasio Jazz 2015 Lunedì 23 febbraio 2015 ore 21 presso il Teatro Metastasio. Ravi Coltrane Quartet. Ravi Coltrane al sax tenore, David Virelles al pianoforte, Dezron Douglas al contrabbasso e Jonathan Blake alla batteria. I prossimi eventi collaterali Da giovedì 29 gennaio a lunedì 23 febbraio 2015 Mostra “Uno scatto con Duke. Fotografie e materiali storici del jazz al Metastasio, 1967-1972” a cura di Fabrizia Bettazzi e Stefano Zenni. Ingresso libero. Tutti giorni dal lunedì al sabato 9.30/12.30 e 16.00/19.00 e durante l’apertura del teatro per i concerti. Domenica 22 febbraio 2015 ore 11 presso la scuola di musica “Giuseppe Verdi”. Presentazione del dvd “Jazz e altre visioni” di Gianni Amico con Olmo Amico e Stefano Zenni. Ingresso libero. PREZZI SINGOLI BIGLIETTI intero: 18 euro; gruppi, soci Coop, over 65: 14 euro; under 25: 10 euro. Per ulteriori informazioni: www.metastasio.it I prossimi luoghi di questa edizione di Metastasio Jazz Teatro Metastasio Via B. Cairoli, 59 59100 Prato Telefono + 39 0574 6084 http://www.metastasio.it/it/met-jazz/ https://www.facebook.com/metastasiojazz Scuola comunale di musica “G. Verdi” Via Santa Trinità, 2 59100 Prato (PO) Telefono +39 0574 612111 http://www.scuolaverdi.it/
21
feb
cinziaguidetti::notizie
18 letture - Share

La puntata n° 645 di “ANIMAJAZZ” , ideata e condotta da BRUNO POLLACCI in onda GIOVEDI 19 Febbraio alle 20, su PUNTORADIO,anche in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm si aprirà con il bravo pianista e compositore italiano GIANMARIO LIUNI che con Luca Meneghello, g, Alessio Pacifico, d, Gianluca Alberti, b, Giulio Visibelli, ss e fl, ci proporrà una elegante composizione originale intitolata “Wait For Me” e tratta dal nuovo CD “Up River” (nella foto in alto a sinistra). Continueremo con la musica del grande trombettista e compositrice austriaco KENNY WHEELER (scomparso nel 2014, nella foto in alto a destra) che aveva registrato il suo ultimo album nel 2013 per la “ECM” intitolato “Songs for Quintet” insieme a a Stan Sulzman, ts, John Parricelli, g, Chris Laurence, b, Martin France, d, e dal quale ci ascolteremo “Seventy-Six”, una sua composizione originale. Sarà poi il momento del valido chitarrista e compositore DANIELE CORDISCO (nella 2a foto a sinistra) che con Fabrizio Bosso, tp, Sandro Deidda, ts, Giuseppe Vadalà, as, Pietro Lussu, p, Antonio “Caps” Capasso, o, Dario Rosciglione, b Giovanni Campanella, d e Cristina Ravot, v, dal nuovo CD "This Could Be The Start", pubblicato da “Nuccia Records”, ci farà ascoltare una sua composizione originale scritta con Giuseppe Vadala, intitolata “Winston Samba”. Ci ascolteremo poi l'interessante trio formato da PHIL HAYNES, DAVID LIEBMAN & DREW GRESS (Phil Haynes, b, David Liebman, sax, Drew Gress, d) che dal CD “No Fast Food” (nella 2a foto a destra) ci proporrà un'ispirata composizione originale intitolata “Blues For Israel” (Phil Haynes). Sarà poi la volta della sensibile e brava sassofonista TARA DAVIDSON (nella 3a foto a sinistra) che dal CD “Duets” ci farà ascoltare “For Glenda”, con la partecipazione di Laila Biali al pianoforte. Eccoci poi al conosciutissimo e talentuoso BRANFORD MARSALIS (nella 3a foto a destra) che dal CD “In My Solitude – Live at Grace Cathedral” ci offrirà in “solo” una straordinaria composizione originale intitolata “Improvisation n° 2”. Chiuderemo quindi la serata con il bgruppo dei MIA PANBOOLA (Antonio De Lillis, v, Ileana Di Camillo, v, John Cervantes, tp, Meg Morley, p, Richard Sadler, b, Emiliano Caroselli, d) che dal CD “Searching Not Finding” (nella 4a foto a sinistra) ci farà ascoltare un'elegante “Away From You”. Ricordiamo che "ANIMAJAZZ" si può ascoltare GIOVEDI in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm e potrà essere effettuato il download della puntata, dall'area podcast del sito http://animajazz.eu.. Buon ascolto. "ANIMAJAZZ"in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa – http://accademiadartedipisa.jimdo.com.
17
feb
animajazz::animajazz
115 letture - Share

Made in Italy 3x1 Tenuta Dello Scompiglio | città di Lucca febbraio-luglio 2015 direzione artistica di Antonio Caggiano Il Made in Italy, uno dei marchi più importanti al mondo, è sicuramente l’elemento distintivo dell’Italia e un sinonimo di qualità e di eccellenza. È risaputo che in tempo di crisi, anche per i grandi marchi, si ricorre ai saldi per tentare di svuotare i magazzini strapieni di merce e per provare a rilanciare l’economia. In realtà nel settore dell’industria culturale italiana, in crisi perenne, si opera sempre in regime di saldi e gli addetti ai lavori sono costretti a fare i salti mortali per poter sopravvivere e promuovere l’immenso patrimonio artistico italiano. Made in Italy 3x1, provocatoriamente, vuole rimarcare la precarietà del settore artistico e l’eroicità di chi opera in questo campo, e contribuire alla ricerca e alla valorizzazione di artisti e realtà italiane musicali importanti, trascurate se non dimenticate. La rassegna prevede sei concerti di generi musicali differenti rappresentativi della creatività e della genialità italiana, alcune proiezioni e incontri con giornalisti, scrittori, registi e musicisti, esperti del settore. Ogni serata è concepita come un “espositore” virtuale che mostra le diverse sfaccettature dei “gioielli italiani”. A marcare il carattere di internazionalità della musica italiana è la presenza delle opere di grandi compositori stranieri che hanno avuto un rapporto privilegiato con i musicisti presenti in questa rassegna e con il mondo musicale italiano. 21 febbraio dalle ore 18.00 Tenuta Dello Scompiglio di Vorno (Lucca) SPE - Spazio Performatico ed Espositivo Omaggio a Massimo Urbani ore 18.00 Film-documentario Massimo Urbani - Nella fabbrica abbandonata di Paolo Colangeli documentario, 40’, Betacam SP, MEDIA MEDITERRANEA (1995) regia Paolo Colangeli; con Tony Scott; consulenza musicale Leonardo Gensini fotografia Marco Frattini; suono Julian Civiero; montaggio Luca Gazzolo a seguire Incontro coordinato da Paolo Carradori, con Paolo Colangeli, Roberto Gatto, Giovanni Tommaso, Rosario Giuliani, Maurizio Urbani e Luigi Bonafede - pausa - ore 21.00 Concerto Around Massimo Rosario Giuliani sax alto Maurizio Urbani sax tenore Luigi Bonafede pianoforte Giovanni Tommaso contrabbasso Roberto Gatto batteria Prossimi appuntamenti 28 marzo dalle ore 19.00 Chiesa di San Cristoforo, Lucca Ensemble Odhecaton Polifonie notturne ore 19.00 Presentazione di Luca Della Libera ore 19.30 Concerto Alessandro Carmignani, Matteo Pigato, Andrea Arrivabene, Gianluigi Ghiringhelli controtenori Gianluca Ferrarini, Vincenzo Di Donato tenori Marcello Vargetto, Giovanni Dagnino bassi Manuel Tomadin organo Paolo Da Col direttore Musiche di Carlo Gesualdo da Venosa, Arvo Pärt, Alessandro Scarlatti 18 aprile ore 19.30 SPE - Spazio Performatico ed Espositivo Alter Ego Concerto-Portrait Manuel Zurria flauto Paolo Ravaglia clarinetto Aldo Campagnari violino Francesco Dillon violoncello Oscar Pizzo pianoforte Musiche di Alvin Lucier, Emanuele Casale, Salvatore Sciarrino, Fausto Romitelli, Stefano Scodanibbio, Riccardo Vaglini 23 maggio ore 21.00 SPE - Spazio Performatico ed Espositivo Voces Intimae Musicisti italiani a Londra e loro protégé Luigi De Filippi violino Riccardo Meo violoncello Riccardo Cecchetti pianoforte Musiche di Johann Nepomuk Hummel, Carlo Alfredo Piatti, Giovanni Battista Viotti, Muzio Clementi 13 giugno ore 21.00 SPE - Spazio Performatico ed Espositivo Aexionorchestra Aexion Ossatura Elio Martusciello computer (audiovideo e conduction) Luca Venitucci fisarmonica, pianoforte, oggetti elettroacustici Fabrizio Spera batteria, percussioni Giovanni Trovalusci flauti Crossroads improring Antonio Raia, Giuseppe Vietri, Pietro Santangelo sax Ciro Riccardi, Charles Ferris tromba Umberto Lepore, Ron Grieco contrabbasso Improvvisazioni ispirate alle musiche di Giacinto Scelsi 4 luglio dalle ore 18.00 Spazi esterni della Tenuta Ars Ludi Concerto-Portrait ore 18.00 Incontro coordinato da Mario Gamba; intervengono Alvin Curran, Antonio Caggiano, Rodolfo Rossi, Gianluca Ruggeri ore 19.30 Concerto Alvin Curran tastiere ed elettronica Antonio Caggiano, Rodolfo Rossi, Gianluca Ruggeri percussioni Musiche di Steve Reich, Luigi Ceccarelli, Giorgio Battistelli, Alvin Curran Biglietti adulti: € 12,00 ridotto bambini 3-12 anni, over 65, studenti universitari: € 7,00 Nel biglietto sono inclusi anche l'ingresso alla mostre “Dove il cielo è più vicino” di Moira Ricci e “N O T E S P A R S E” di Lelli e Masotti (visitabili prima dell’inizio e fino a mezz'ora dopo il termine degli spettacoli). ----------------------------------------------------------- Contatti e prenotazioni Tenuta Dello Scompiglio - Biglietteria SPE Via di Vorno, 67 – Vorno, Capannori (LUCCA) dal giovedì alla domenica dalle ore 14.00 alle ore 18.00 | tel. +39 0583 971125 biglietteria@delloscompiglio.org Associazione Culturale Dello Scompiglio Via di Vorno, 67 – Vorno, Capannori (LUCCA) | tel. +39 0583 971475 info.ac@delloscompiglio.org www.delloscompiglio.org ----------------------------------------------------------- Cucina Dello Scompiglio La Cucina subito fuori le mura della Tenuta, sarà aperta sia prima che dopo gli spettacoli, dandovi la possibilità di fare uno spuntino, prendere l’aperitivo o cenare nei suoi spazi interni ed esterni. Per gli orari dettagliati della Cucina Dello Scompiglio visita il sito Informazioni e prenotazioni: 0583/971473 – 338 6118730 Sono previste riduzioni del 10% sul menu alla carta alla Cucina Dello Scompiglio presentando il biglietto degli spettacoli.
16
feb
animajazz::speciale
64 letture - Share

La puntata n° 51 di “BLUES FIRES”, ideata e condotta da Bruno Pollacci, in onda Martedi 17 alle 20 su PUNTO RADIO CASCINA, anche in streaming su www.puntoradio.fm ed in immediato podcast su http://animajazz.eu si aprirà con la valida ed esperta band austriaca MOJO BLUES BAND (nella foto in alto a sinistra) che ci proporrà “Give me a J-45” tratta dal doppio CD “Walk The Bridge” pubblicato dalla “Styx Records”. Passeremo all'interessante vocalist ed armonicista belga HOWLIN' BILL (nella foto in alto a destra) che con Little Jimmy, g, Waylon Waters, b, Uncle T, d, dal CD “Date With The Devil” ci farà ascoltare una sua composizione originale intitolata “Turn Out The Light” . Eccoci poi ad un grande della storia del Blues internazionale: SONNY BOY WILLIAMSON II (nella 2a foto a sinistra) del quale ci potremo ascoltare “Help Me”, tratta dal CD “Nine Below Zero” dalla collezione “Charly Blues Masterworks Vol.22”. Sarà poi il momento di ascoltare uno dei bluesmen polistrumentisti emergenti di particolare valore internazionale: FRANKIE CHAVEZ(nella 2a foto a destra) che in duo (Frankie Chavez vocals, acoustic guitar, electric guitar, slide guitar, bass, farfisa organ, harmonica, percussion; Joao Correia vocals, drums, percussion) dal CD “Heart & Spine” pubblicato nel 2014 da “Musicastrada Records” ci proporrà una sua composizione originale intitolata “Flight”. Continueremo con il valido gruppo toscano dei Mr NICE formato da Marco Del Papa, leader del gruppo, v & g, Simone Venturi, Ho & key, Renato Marcianò & Luca Franchini, b, Matteo Sodini, d, Sara Benedetti, bv, che ci proporranno una composizione originale di Marco Del Papa intitolata “Candy Man”, tratta dal CD “This Is The Time” (nella 3a foto a sinistra). Eccoci quindi alla musica di uno tra i nomi di spicco del Blues internazionale: GARY CLARK Jr (nella 3a foto a destra) del quale ci potremo ascoltare una sua intensa “When My Train Pulls In” tratta dal CD “Gary Clark Jr Live” pubblicato nel 2014. Sarà poi la volta della grande cantante e chitarrista finlandese ERJA LYYTINEN (nella 4a foto a sinistra) della quale dal CD “Dreamland Blues” pubblicato nel 2006 ci potremo ascoltare “Good Lovin Man”. Chiuderemo quindi la serata con un grande del passato recente del Blues Internazionale come ALBERT KING (nella 4a foto a destra) del quale potremo ascoltare “Blues At Sunrise” tratta dal CD “Live Wire Blues Power” pubblicato nel 1968. Ricordiamo che "BLUES FIRES" si può ascoltare Martedi in streaming su www.puntoradio.fm ed in immediato podcast su http://animajazz.eu e sarà possibile fare il download dal sito di “Animajazz”, area podcasts. Buon ascolto. "BLUES FIRES" in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa. http://accademiadartedipisa.jimdo.com .
16
feb
animajazz::blues fires
285 letture - Share

On Dog ph Massimiliano Sorrentini Il terzo e penultimo concerto della XX edizione di Metastasio Jazz, realizzato con il sostegno del Danish Arts Council e di JazzDanmark, vedrà al teatro Fabbricone di Prato, lunedì 16 febbraio alle ore 21, il progetto transeuropeo fondato e diretto dal sassofonistaFrancesco Bigoni e il chitarrista Mark Solborg,“On Dog”. Sul palco, insieme ai due musicisti,Piero Bittolo Bonal sax alto, clarinetto basso e flauto; Beppe Scardino al sax baritono e clarinetto basso e Marc Lohr alla batteria e elettronica. Dal punto di vista compositivo, “On Dog” è essenzialmente un trascinante gioco sulla polifonia ed il contrappunto, che consente ai cinque musicisti (tutti compositori, tutti a loro agio nell’ambito dell’improvvisazione libera) di confrontarsi con forme estese. Le voci e le penne di Francesco Bigoni e Mark Solborg si incrociano qui di nuovo, dopo il primo incontro nel trio dano-canadese “Hopscotch”. Proprio Hopscotch si è fuso con il trio italiano di sassofoni e clarinetti “Crisco 3” per dar vita ad un quintetto inusuale, che spazia da passaggi trasparenti e cameristici a prorompenti escursioni rock. Se il jazz italiano ha conosciuto un momento d’oro, quelli sono stati gli anni Ottanta e Novanta, quando anche i piccoli centri sfoggiavano un jazz club in cui suonare, dove musicisti avevano occasione di maturare e crescere. La crisi del XXI secolo ha portato all’azzeramento di quelle opportunità, ma al tempo stesso il jazz è entrato nei conservatori e i musicisti hanno affrontato le nuove condizioni organizzandosi in modo diverso. Ad esempio, strutturandosi in cooperative, collettivi e altre forme di organizzazione. Al tempo stesso, questi musicisti hanno allargato all’Europa il loro orizzonte d’azione e di ricerca. E piuttosto che trasferirsi per sempre in un’altra città – Amsterdam, Berlino, Copenaghen continuano ad essere le mete più frequentate – hanno preferito tessere reti mobili di collaborazioni, scambio e incontro. Francesco Bigoni è stato un pioniere di questa strategia e il gruppo “On Dog” è il formidabile risultato di questa esperienza. Prossimi appuntamenti di Metastasio Jazz 2015 Lunedì 16 febbraio 2015 ore 21 presso il Teatro Fabbricone. On Dog. Piero Bittolo Bon al sax alto, clarinetto basso, flauto; Francesco Bigoni al sax tenore, e clarinetto; Beppe Scardino al sax baritono e clarinetto basso; Mark Solborg alla chitarra e elettronica e Marc Lohr alla batteria e elettronica. Realizzato con il sostegno del Danish Arts Council e di JazzDanmark. Lunedì 23 febbraio 2015 ore 21 presso il Teatro Metastasio. Ravi Coltrane Quartet. Ravi Coltrane al sax tenore, David Virelles al pianoforte, Dezron Douglas al contrabbasso e Jonathan Blake alla batteria. I prossimi eventi collaterali Da giovedì 29 gennaio a 23 febbraio 2015 Mostra “Uno scatto con Duke.Fotografie e materiali storici del jazz al Metastasio, 1967-1972” a cura di Fabrizia Bettazzi e Stefano Zenni. Ingresso libero. Tutti giorni dal lunedì al sabato 9.30/12.30 e 16.00/19.00 e durante l’apertura del teatro per i concerti. Domenica 22 febbraio 2015 ore 11 presso la scuola di musica “Giuseppe Verdi”. Presentazione del dvd “Jazz e altre visioni” di Gianni Amico con Olmo Amico e Stefano Zenni. Ingresso libero. PREZZI SINGOLI BIGLIETTI intero: 18 euro; gruppi, soci Coop, over 65: 14 euro; under 25: 10 euro. Per ulteriori informazioni: www.metastasio.it I prossimi luoghi di questa edizione di Metastasio Jazz Teatro Metastasio Via B. Cairoli, 59 59100 Prato Telefono + 39 0574 6084 http://www.metastasio.it/it/met-jazz/ https://www.facebook.com/metastasiojazz Fabbricone Via Targetti, 10/12 59100 Prato Telefono +39 0574 690962 Scuola comunale di musica “G. Verdi” Via Santa Trinità, 2 59100 Prato (PO) Telefono +39 0574 612111
15
feb
cinziaguidetti::notizie
30 letture - Share

La puntata n° 644 di “ANIMAJAZZ”, ideata e condotta da BRUNO POLLACCI, in onda Giovedi 12 Febbraio alle 20 su PUNTORADIO, anche in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm si aprirà con il bravo chitarrista e compositore ENZO AMAZIO che con Rocco di Maiolo, sax, Gennaro Di Costanzo, b, Enzo De Rosa, d e lo special Guest Gabriele Mirabassi al clarinetto ci proporrà una sua bella composizione originale intitolata "1967" tratta dal nuovo CD “Essence” pubblicato da “Alfamusic”. Passeremo quindi all'interessante VIJAY IYER Trio formato da Vijay Iyer, p, Stephan Crump, b, Marcus Gilmore, d, (nella 3a foto a sinistra) che ci proporrà una composizione originale di Vijay Iyer intitolata “Taking Flight”, tratta dal CD "Break Stuff" pubblicato dalla “ECM”. Continueremo con l’esperto chitarrista americano CALVIN KEYS (nella 2a foto a sinistra) che con la sua valida band ci farà ascoltare una sua gradevole interpretazione di “Seems To Be” scritta Eddie Marshall e tratta dal CD “Close Enough For Love”. Eccoci quindi aala brava cantante canadese MONICA CHAPMAN (nella 2a foto a destra) che con Bill King, p, Dave Young, b, Mark Kelso,b, Nathan Hiltz,g, featuring William Sperandeici, acc. ci proporrà “P.S. I Love You", tratta dall’omonimo CD. Passeremo al valido gruppo di GRAND FATILLA (Claudio Ragazzi, g, Mike Rivard, b, Matt Glover, el-man,Roberto Cassan, acc, Fabio Pirozzolo, voc-perc, nella foto in alto a destra) che dal CD di debutto “Global Shuffle” ci farà ascoltare “Bebe”. Eccoci quindi alla cantante LISA ENGELKEN che con Bill Cantos, piano and Hammond B3, Sam Bevan, bass, Matthew Swindells, drums, Noel Behrman, trombone; Evan Francis: flute, Robert Roth: tenor saxophone, Brian Rice: percussion, ci offrirà una bella interpretazione di “Little Warrior” tratta dall'omonimo CD. Sarà poi la volta della cantante FRANCESCA ZURZOLO che insieme al MARZO ZURZOLO New Quartet (Marco ZURZOLO, sax, Francesco VILLANI, p, Diego IMPARATO,b, Gianluca BRUGNANO, d, Fabio D’ONOFRIO, oboe ) ci farà ascoltare “Uocchie Napulitane” (M. Zurzolo - P. Trampetti), tratta la CD “Femmena Mimosa” pubblicato da Itinera. Chiuderemo quindi la serata con l’esperto percussionista MASSIMO BARBIERO (nella 5a foto a sinistra) che con la marimba, in “solo” ci farà ascoltare una sua composizione originale intitolata “La Gabbia” tratta dal CD “Simone De Beauvoir”. Ricordiamo che "ANIMAJAZZ" si può ascoltare Giovedi in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm e potrà essere effettuato il Download della puntata, gratuitamente, dal sito di "ANIMAJAZZ" http://animajazz.eu , area podcasts. Buon ascolto. "ANIMAJAZZ"in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa – http://accademiadartedipisa.jimdo.com.
10
feb
animajazz::animajazz
106 letture - Share


In collaborazione con
ACCADEMIA D'ARTE
DI PISA
AnimaJazz”, “Blues Fires” e il “Dubidubidù” vanno in onda su Punto Radio, 91.6 Mhz e 91.1 Mhz e sono ascoltabili via web su www.puntoradio.fm negli orari: “ANIMAJAZZ”: il giovedi dalle 20:00 alle 21:00; “BLUES FIRES(da Febbraio ad Ottobre) : il Martedi, dalle 20:00 alle 21:00; “DUBIDUBIDÙ: Festival Delle Voci Jazz Italiane”: (da Ottobre a Gennaio): il Martedi dalle 20:00 alle 21:00. Contatti: info@animajazz.eu
AnimaJazz Podcasts:
      26/02/2015: animajazz 646
      24/02/2015: blues fires 52
      19/02/2015: animajazz 645
      17/02/2015: blues fires 51
      12/02/2015: animajazz 644
      10/02/2015: blues fires 50
      05/02/2015: animajazz 643
      03/02/2015: blues fires 49
      29/01/2015: animajazz 642
      27/01/2015: dubidubidu 17
      22/01/2015: animajazz 641
      20/01/2015: dubidubidu 16
      15/01/2015: animajazz 640
      13/01/2015: dubidubidu 15
      08/01/2015: animajazz 639
      06/01/2015: dubidubidu 14
      01/01/2015: animajazz 638
      30/12/2014: dubidubidu 13
      25/12/2014: animajazz 637
      23/12/2014: dubidubidu 12
      18/12/2014: animajazz 636
      16/12/2014: dubidubidu 11
      11/12/2014: animajazz 635
      09/12/2014: dubidubidu 10
      04/12/2014: animajazz 634
      02/12/2014: dubidubidu 9
      27/11/2014: animajazz 633
      25/11/2014: dubidubidu 8
      20/11/2014: animajazz 632
      18/11/2014: dubidubidu 7
      13/11/2014: animajazz 631
      11/11/2014: dubidubidu 6
      04/11/2014: dubidubidu 5
      28/10/2014: dubidubidu 4
      21/10/2014: dubidubidu 3
      07/10/2014: dubidubidu 1
      30/09/2014: blues fires 48
      06/08/2014: speciale 1
      20/09/2009: speciale 1
Chi c'é online
14 visitatori online
6 ospiti, 8 bots, 0 membri
Mappa dei visitatori